Archivi del giorno: 21 dicembre 2005

La partita dell’Acireale

 
 
 
ACIREALEGROSSETO 1-0
 
 
 D’Alessandro sigla dal dischetto l’importante vittoria –
Ultimi dieci minuti (più l’interminabile recupero) con il fiato sospeso.
Alla fine è festa!!!
 

 

nella foto presa da www.forzacireale.it, l’autore del gol D’Alessandro

 
Commentare la partita odierna dei granata non è molto semplice. Diciamo subito che, secondo me vista la partita, il pareggio era il risultato più equo. E’ stata, infatti, una partita con pochissime occasioni da ambo le parti , spesso spezzettata per vari falli, talvolta inesistenti, sviluppati perlopiù a centrocampo. Anche stavolta la designazione arbitrale non mi è sembrata perfetta (direi quasi sufficiente che si trasformava in mediocre se il rigore non veniva dato!).
Come avevo quasi pronosticato (si veda il commento di domenica) l’Acireale ha fatto suoi i 3 punti nella partita giocata peggio. Sarà per le passate scottature, sarà per il clima natalizio ma sta di fatto che ieri non c’è stata una gran o bella partita, al Tupparello.
 
L’Acireale era partito bene con Alfageme che impossessatosi della sfera sulla trequarti, riusciva ad andare lungo la striscia destra dell’area di rigore ma il suo successivo tiro usciva fuori di poco. Il Grosseto, comunque, le sue buone occasioni (anche se poche) le ha avute ma Cordaz si faceva trovare prontissimo.
 
Il secondo tempo è stato meno emozionante del primo, con il gioco interrotto tantissime volte, una tra queste, purtroppo, per soccorrere Scarlato: speriamo bene, anche se i primi commenti parlano per lui di fine stag….non lo voglio dire!
 
Mancavano 15 minuti abbondanti al mio orologio, ma vedevo una partita ormai tristemente e stancamente portata alla fine. Stop delle azioni da gol, stop del gioco effettivo, stop del tifo (qui si apre l’ennesimo triste capitolo che vede protagonisti i soliti allergici alla lana delle sciarpe che ne hanno una scusa per iniziare la loro lezione di calcio&incitamento secondo quella che è la loro alta cultura). Eppure mancavano 15 minuti senza recupero!!
 
La partita poteva essere sbloccata anche con un’azione isolata e così (fortunatamente) è stato.
 Alfageme col suo pressing metteva in difficoltà la retroguardia maremmanane approfittava Giglio che obbligava al fallo l’estremo toscano, disperatamente in uscita. RIGORE! Il Capitano lasciava a D’Alessandro che segnava, facendo un pò tremare la gente di fede granata, per un tiro quasi centrale, ma che ipnotizzava l’uno biancorosso.
 
Il Grosseto, sapendo della crisi degli ultimi minuti della squadra acese, si riversava in avanti (a volte anche pericolosamente), ma la partita finiva qui, con la squadra sotto la curva a ringraziare quanti, magari, si sono presi un giorno di malattia (Demetrio l’esempio, GRANDE!) dal proprio lavoro.
 
Infine, una piccola osservazione. L’Acireale ha giocato le ultime 3 gare con squadre della zona play-off. Il risultato lo sapete tutti. Se, togliendo gli errori nella zona Cesarini, questa squadra ha saputo tenere testa, un motivo c’è. Non voglio parlare di play-off perchè non siamo (così) all’altezza, però, con l’anno nuovo (togliendo Napoli) vorrei che regnasse unche un pò più di fiducia per questa squadra, senza però dimenticare che la classifica è corta, ma già ieri prima dell’incontro alcuni "saggi" marcavano che eravamo quasi spacciati…. Questo discorso, ovviamente, non è rivolto a tutti, anzi sono contento di non conoscere personalmente le persone accusate!
Auguri, comunque, a tutti!
 
 
dall’inviato Emanuele A.
 
 NON MOLLARE MAI!
Annunci