La partita dell’Acireale

ACIREALE MANFREDONIA 2-3
 
L’ACIREALE DELUDE – LE VOCI DI MERCATO E UN CAMPO IN PESSIME CONDIZIONI INCIDONO SULLA PARTITA –
 I PUGLIESI VINCONO CON MERITO
 
 
 
 
Diciamo subito che l’Acireale perde con merito l’incontro con i
pugliesi biancoblù. Ebbene sì, nel giorno in cui tutto l’ambiente si
aspettava 3 punti, considerando anche domenica prossima, eccoci
piombare addosso 3 polpette alla manfredoniana, calde calde e pronte a
riscaldare gli animi (piuttosto freddi) dei pochi irriducibili tifosi acesi
presenti.
Da un punto di vista tattico da segnalare la presenza di Merito, che agirà dapprima sulla fascia sinistra e di Vitiello al posto dell’ormai "stagionalmente finito" Scarlato.
Comunque sia il modulo, gli schemi ed altro, oggi non è stata una bella partita.

Di calcio se ne è visto poco e per di più grazie solo all’avversario che, bisogna
ricordare, godeva di buoni favori già ad Agosto quando era accreditato
per ottenere un posto nei play-off, oltre ad un campo infame che ha tradito la giovane compagine acese.
E’ stata una partita mal giocata e sfortunata da parte dei NOSTRI, anche perchè subire in casa un gol rocambolesco (secondo me il giocatore di colore avversario, Barrusso,  voleva semplicemente mettere il pallone nella mischia della nostra area….) come quello preso già è un segnale…
Bisogna, però, precisare che prima del gol eravamo stati vicini allo svantaggio per ben 2 volte e sempre dalla sinistra (Società, perfavore un sostituto a Facci!) e
questo la dice lunga sui demeriti nostri.
Dopo lo svantaggio, l’Acireale si è portata timidamente in avanti ma gli ospiti reclamano per un rigore che, secondo me, sullo 0-0 sarebbe stato dato. Vecchia
regola del calcio mai scritta: dal 2-0 all’1-1 in mischia, gol del (ex?) Capitan Giglio.
Il secondo tempo doveva iniziare con un Acireale più volitivo e grintoso, invece ecco di nuovo gli avversari arrivare al gol, sempre dalla nostra sinistra con l’ex savoiardo Vadacca.
Il resto si sa, il rigore (non c’era) concesso forse per non aver dato il primo, poi il gol di Miftah , al quarto gol stagionale, e noi che perdiamo in casa tra i meritati fischi del Tupparello.


Precisazioni:
La partita è stata senza dubbio brutta per chi ama i colori GRANATA, poco impegno e tanti errori, però mi siano concesse queste mie opinioni, che comunque non sono una giustificazione alla sconfitta casalinga (ripeto meritata).
Le mie considerazioni sono che quella di ieri è stata la prima partita dove l’Acireale ha fatto vedere le cose peggiori. Non era MAI successo prima che un avversario ci dominasse e ripeto MAI, nemmeno nell’incontro a Chieti, dove perdemmo ma contro un’altra squadra simile a noi!
Questo, per una squadra costruita per salvarsi, ci può stare. Vanno bene i fischi ma solo se riferiti alla prestazione. CHE NON SI INIZI A GUFARE, come già sentivo
ieri uscendo dallo "stadio". Siamo solo alla seconda di ritorno, una
brutta prestazione (unica sin d’ora) non deve spingere NESSUNO a dire
che siamo già retrocessi. Per non parlare di un campo (il termine campo
suona benissimo in questa situazione), ridotto ad un collage di
fanghiglia varia con aggiunta di altri piccoli inerti…che hanno
aiutato senza dubbio chi si doveva difendere, non certo NOI.
Aggiungo che siamo, inoltre, con diversi giocatori fuori per infortunio….
Ultima considerazione.
Che cosa sarebbe stato detto se:
1) S.Sebastiano, anticipando i tempi, avesse fatto pareggiare?
2) l’incontro fosse stato vinto da noi?
Queste le mie risposte:
1) Nessun tipo di fischi alla fine anzi…
2) Saremmo stati vicini al Perugia, ieri perdente e qualcuno avrebbe parlato di play-off!!
Com’è strano il modo di ragionare di alcuni tifosi….
In conclusione, prendiamoci serenamente questa scoppola, dimentichiamola e pensiamo a Domenica nella speranza (giustificata) che la Società non smantelli la squadra, sostitiusca egregiamente chi partirà, che i giocatori entrino in campo
pensando che al S.Paolo ci andranno solo da turisti e …che non piova
Venerdì, Sabato e Domenica: a NOI SERVONO 3 PUNTI e un campo su cui giocare!
Fischiare ieri è stato solo un modo per far capire che non si gioca in quella maniera, ma pensarla, PER ADESSO, diversamente sarebbe stupido.

 

 

dall’inviato Emanuele A.

 
Annunci

2 risposte a “La partita dell’Acireale

  1. Eh si…hanno molto deluso entrambe (sia Aci ke Napoli) speriamo di rifarci già domenica prossima con la lukkese al san paolo!Grazie x i consigli sull’acquario e cmq hai di nuovo ragione..è un platy!:-) ke okkio ke hai!!!:-Dciao alla prossima!

  2. Ernest The HORSE Miller

    e si che che l’ACI si salva…a Napoli avte fatto un figurone giocando bene e mettendo in difficolta’ la nostra squadra…quindi nn dovreste aver problemi…saluti da Napoli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...