La partita della domenica

NIKA S.L.Acireale Eurospin Licata 61-66
 
Chiedavamo conferme da questa partita, e le abbiamo ottenute. Il S.Luigi continuando così non può ambire a nulla se non a un dignitoso campionato con la speranza di entrare nei playoff.
La prova offerta contro il Licata, seppur gagliarda e volenterosa, non ha fatto registrare il salto di qualità necessario per far spiccare definitivamente il volo ad una squadra, quella acese, in cui il gioco non riesce a scorrere fluido quando gli avversari mettono centrimetri in più in campo.
 
La partita scorre via nervosissima, in campo gli "argentini" licatesi la mettono sul piano della provocazione e dell’agonismo e a volte rifilano colpi non sempre restituiti dai meno smaliziati sanluigini.
La partenza è già preludio della fine: 0-4 Licata.
Ma il San Luigi risponde colpo su colpo e il primo quarto finisce 10-14.
 
Inizia subito con un tecnico a Licata il secondo quarto e si va sul 14-14.
Poi un break "argentino" , condito pure da un altro fallo tecnico a Licata e da un time out di coach Sergi, chiamato per interrompere la verve licatese: alla fine del secondo quarto è 29-38.
 
Nel terzo quarto si suona sempre la stessa musica: Licata battagliero e anche troppo nervoso, San Luigi pasticcione e sprecone ai liberi.
Non c’è nessun contributo, se non a sprazzi da Di Bella-Maugeri, da parte dei "piccoli" Sanluigini che faranno registrare una manciata di punti e non si prendono la responsabilità del tiro.
Insomma nonostante un tentativo di aggancio (37-44), anche il terzo quarto vede Licata avanti di 10 punti: 42-52.
 
L’ultimo quarto vede il San luigi riproporre sul parquet Vitale, questa sembra la mossa giusta: il San Luiigi acquisisce quel pizzico di inventiva in più che lo porta a -4: 52-56 a cinque minuti dalla sirena.
Si va sul 54-60 per il Licata e per due minuti il punteggio resta invariato: 55-61. Poi la serie di falli per fermare l’inesorebile cronometro, Licata che controlla e alla fine sarà: 61-66.
I tiri liberi faranno la differenza: Licata porta a casa la vittoria, al San luigi resta la consapevolezza di esserci sul piano della tenuta fisica, della corsa insomma, ma di non avere nelle corde , almeno per adesso, quel quid in più necessario a battere gli avversari più forti. Continuiamo a non capire la continua rotazione degli uomini adottata da coach Sergi, specialmente quando la squadra riapre il match nell’ultimo quarto portandosi a soli 4 punti dal Licata.
 
 
il TOP

Giuseppe GANCI : Piazza stopponi a tutti quelli che insidiano la sua zona e si fa sentire anche in attacco, la partita è da lui vissuta in una sorta di trance agonistica che non lo fa essere perfetto solo per i suoi errori ai liberi. La "torre" sanluigina resiste in difesa contro avversari che sbucano da tutte le parti e riesce a sporcare tante azioni licatesi.
 
  il FLOP
I "piccoli" : i ragazzi si impegnanoin difesa, limitano al massimo gli argentini del Licata a cui rendono singolarmente peso e centimetri, ma in queste situazioni i punti devono venire anche da loro. A parte Maugeri e Di Bella(leggermente meno del primo) degli altri rimane poco o nulla in attacco. In queste partite si vedono i giocatori, e ieri ne abbiamo visti pochini…
 
 
 
Annunci

3 risposte a “La partita della domenica

  1. ciao Vincenzo credo proprio che se staro al 30%
    ci vengo stiamo organozzando
    saremo un 20ina spero ci sia spazio per noi
     
    ciauuuuu
    magari faccio qualche foto e la metto nel blog !!

  2. Ciao oggi sono a caccia di voti se mi vuoi votare puoi farlo cliccando sul lin qui sotto ho passare dal mio  blog e cliccare su net-parade ciao e grazie
     
     
    http://www.net-parade.it/cgi-bin/votazione.aspx?utente=vglnet
     
    GRAZIE Carmelo Un Palermo sbalorditivo!!
    _____****__________**** _________***____***____***__ *** ______***________****_______***_____***__________**_________***___***_____________________***__***____un abbraccio_____***___***______GRANDE_______***______***_____quanto______***________***___il Palermo__***___________***___________***_______________***_______***___________________***___***_______________________*****__________________________***___________________________*__________

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...