La partita della Nika

NIKA S.Luigi Acireale Gravina 68-65
 
Parte male il S.Luigi e il Gravina prova a scappare via in avvio. Poi la squadra di coach Sergi comincia ad intensificare il ritmo e a difendere un pò meglio e allora la partita fila via sul filo dell’equilibrio. Certo appare inspiegabile come Scuderi alla fine possa contare ben 19 punti , lui che solitamente non va mai oltre la decina…ma con i lunghi sanluigini tutto è possibile. Cmq è principalmente Scuderi che tiene botta al San Luigi specie nei due quarti iniziali. Si va al riposo sul punteggio di 33-32 per i locali.
Nel terzo tempo, seppur con molta fatica e con scarsissima precisione, il San Luigi si porta avanti di 6 miseri punti (40-34) dopo più di 4 minuti di gioco! il nervosismo e la tensione la fanno da padrone e la palla sembra pesare due chili in mano ai giocatori delle due squadre. A 3’13” dalla fine del terzo quarto si è ancora sul 44-38. Lentamente il Gravina riacciuffa la Nika fino al 44-42, ma già siamo a 1’5” da giocare…
Si va avanti così fino alla fine, con Vitale che realizza 2/3 dai liberi per un fallo guadagnato a 1” dalla fine del tempo (51-47).
Il quarto quarto si apre con unbel canestro da tre punti che fa allungare la Nika (54-47) ma poi per oltre 1′ non si segna più…errori su errori e partita che resta in bilico. Accade un "miracolo" di realizzazioni quando dal 56-52 si va al 61-56 in poco meno di 4’…
Nonostante sia fischiato uno sfondamento a Vitale a 1’37” il Gravina non riesce a raggiungere il S.Luigi che amministra fino alla fine l’esiguo vantaggio, seppur con il batticuore.
La vittoria vuol dire playoff per il San Luigi, per il secondo anno consecutivo.
A margine e per dovere di cronaca ricordiamo la "rissa" finale causata da un folle invasore avversario che in giacca e cravatta chiedeva conto e ragione agli arbitri per il loro operato. Come sempre la signorilità del pubblico sanluigino ha evitato il peggio, perchè coloro che si son gettati nella mischia hanno pensato più alla salvaguardia dei direttori di gara che al resto!
Certamente i signori di Gravina hanno il sangue sporcato dalla loro vicinanza a Cacania e , per questo, vanno compatiti.
 
 
il TOP

Sergi : manca nel roster una pedina scomoda da gestire e il buon coach riesce a non alterare il ritmo dei suoi con rotazioni assurde, ma interviene quando serve per sistemare la squadra. LUCIDISSIMO!
 
 
  il FLOP
La "mira" : per arrivare ad un punteggio decente, forse, si doveva giocare fino all’indomani! Le due squadre sembrano un manipolo di persone che gioca a basket per la prima volta…Se il clima playoff sarà così prepariamoci ad assisterea gare bruttissime!
Alessandro VIGO : se siamo pronti a tessere le lodi al buon Alessandro, dobbiamo essere pronti a segnalarne le prestazioni brutte! Certo è prezioso quando ruba un rimbalzo e deposita in canestro gli UNICI due punti della sua partita, ma è davvero in giornata no dalla lunga distanza tanto da smettere di tirare per evitare guai peggiori. Esce per cinque falli e un pò tutti satvolta sono felici!
Ma la sua cattiva prestazione potrebbe esere causata da una stentata digestione!
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...