“Ti Amo Comunque”

Riportiamo una lettere all’As Acireale scritta da PIXEL sul sito www.fancity.it:

 

Ti amo comunque. Quante battaglie insieme a te prima da giocatore e tifoso poi da semplice uomo del popolo granata. Del Leone granata. Citta’ di 60.000 persone. Squadra dei soliti 4000 che corrono col pensiero al 94-95 per rallegrare domeniche campali d’un caldo africano. Gli spareggi… Foggia, Salerno, Avellino, Catanzaro, come tappe di un giro d’Italia con salite ripidissime da scalare ad ogni costo. E oggi la tremenda ACIREALE… Acireale di colori vividi e lisergici, aliti di violenza sulle nostre teste coi fantasmi del passato recente che festeggiano a suon di infamità, e ritornano nella piu’ dura delle giornate. Noi Soli. Noi potenti solo di voce e mani, potenti come semplici cittadini col cuore granata come il nostro sangue e la nostra maglia, come lo stemma di una città piu’ volte infangata insabbiata da sistemi piu’ consistenti numericamente, incolume di fronte a sottili prediche sociali, vittima di mafie prima politiche poi sportive e per finire giustappunto fatali. Inferiori solo nel numero. Nell’animo Nobili come la piu’ antica delle Casate che resiste all’attacco dei briganti del destino e del fato traditore in una giornata da un caldo che gela le vene, quando corre l’ultimo minuto si bloccano per un attimo i sensi, come a Foggia, Salerno, Avellino e Catanzaro. Quante Battaglie vinte contro tutto e tutti, da giocatore, ricordo ancora la mia coscienza ancora pulita da poche bestemmie e smaliziata quasi del tutto. Da tifoso o Amante (nel vero senso della parola), e’ distrutta fuori, ma dentro, e’ salda forse ancora piu’ di prima. Perche’ Ti Amo come prima e anche piu’, perche’ sei la mia storia d’amore che e’ cominciata 25 anni fa, sei Viale Regina Margherita imbandierato e pronto ad affrontare nel Vecchio Comunale il Messina (battendolo 2-0) in un giorno di carnevale. Sei il Tupparello, colmo di fiati e trombe, contro il Foggia nei play-off culminati in una sconfitta amara ed inspiegabile (ad Avellino contro L’Aquila). Sei le migliaia di partite di campionato affrontate col fiato sospeso, sei il gioco scarso e il gioco spumeggiante, sei l’asfalto su cui corrono le emozioni di domeniche da passare dal cardiologo come Brindisi o Perugia conquistata da Donato Cancelli. Sei il campionato che non finira’ mai perche’ non c’e’ limite alla passione quando l’Amore che ti do non lo dai indietro: lo soddisfi con un solo sguardo, una curva cento bandiere un solo grido: M’innamoro solo se… e via con la dichiarazione d’Amore, sei le imprecazioni dai settori piu’ attempati socialmente (maledette cucche!!!), sei le potenti ovazioni di quelli piu’ giovani. Quanti si sono passati il testimone su quella panchina, quanti si sono esposti e poi riposti da soli nel loro dimenticatoio. Qualcun’altro e’ salito sui carri per bestie e poi scaraventati fuori strada strada… meglio cosi’. Ma non perdoniamo chi tradisce il nostro Amore, la nostra fiducia non sta nel gol, no proprio no, sta piuttosto nel salvare l’anima di quel po’ di sano che nel calcio rimane, il tifoso, l’amante, la storia di una società gloriosa e vincente (nel nostro piccolo) come l’ A.S. Acireale 1946… E già… esattamente 60 Anni fa… Adesso mi prude il cuore… fra un po’ va via stò prurito, e ricominciamo da capo a fare l’Amore… Solo una sigaretta ora… per riprendermi da quello che e’ il lato negativo del mio "gioco pericoloso". Tutto intorno un bailamme di lame e coltelli lacrime e gioielli…

Ti Amo comunque.

 

Annunci

Una risposta a ““Ti Amo Comunque”

  1. Forza ACIREALE e forza REGGINA gran bel blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...