Campionato parallelo serie C

Non tutti lo sanno, ma il FantAcireale domenica ha esordito col botto in casa contro il malcapitato Brindisi.

Le squadre si schierano con gli abituali colori:granata gli acesi, biancoblù i brindisini.

L’Acireale fa capire subito che l’incontro DEVE essere il suo e costringe D’Amico e compagni nella propria metà campo.

A dettare le migliori trame di gioco c’è un Torachiki in vena di grazia, superbo geometra del centrocampo con master in architettura! Dal suo piede-compasso viene esplosa la punizione dal limite che si insacca alle spalle di Di Testa che non può nulla sulla traiettoria ellittica del pallone.

Sbloccato il risultato il Tupparello sembra inclinarsi verso la porta pugliese: la partita infatti è una calata per la formazione di mister L. Ne approfitta il giovane Alessandro Manzoni che, pur dedicandosi con successo alla cultura, non disdegna di mandare letterine con dedica al portiere, infatti dalla sinistra imbusta un gran gol che finisce la sua corsa proprio alla destra del portiere Di Testa.

Il primo tempo finisce tra gli scroscianti applausi degli oltre 4000 fantaspettatori.

La ripresa vede sempre i granata proporsi in attacco e il solo Re Giorgio del Brindisi a cercare di superare il centrocampo, puntualmente fermato dal giovane Trionfo Carnà. Il solito Torachiki detta le coordinate del gioco e i suoi compagni si divertono ad edificare azioni su azioni fino al 15′, quando Prete decide che deve diventare un protagonista della partita. Impossessatosi della palla nella sua trequarti vola verso la porta avversaria e dribblando la coppia Resto-Di Sasso deposita in rete superando il portiere Di Testa.

I 4000 spettatori sono in visibilio e stentano a credere ai loro occhi!

C’è tempo per assistere all’esordio di Leo Nardi, un ’89 di belle speranze, dai piedi buonissimi e dalla personalità eccelsa. Il giovane si mette subito in luce quando centra tre volte consecutive la traversa dal limite con la palla che ritornave sempre ai suoi piedi. Splendida l’azione al 92° che portava al gol l’australiano Nello Spank, servito dal solito Torachiki.

Un 4-0 che non lascia spazio alle recriminazioni del Brindisi e che soddisfa tutto lo staff granata con in testa il direttore Orazio Frizzi.

Domenica si va ad affrontare, in una lunga trasferta, una nobile decaduta del calcio antico: Troia. Nella città del re Priamo si stanno cominciando a fare i riti propiziatori: vengono sacrificati i crastagneddi e i maialini di latte per potersi il favore degli dei per quest’impegno contro gli acesi. Toccherà al team Manager Babbagallo infiltrarsi tra i troiani per reperire materiale ed informazioni su questa parita.

 

Commento a cura di  Vero Macarifussi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...