IV giornata Fantacampionato

 

Acireale – Pistoiese 0-4

Prima sconfitta contro la forte Pistoiese per i ragazzi di mister L.

Il primato della squadra granata vacilla sotto i colpi di uno scatenato Di Nardo,che apriva le marcature con una stupenda rovesciata che lasciava senza scampo il povero Balducci.

La Pistoiese si schierava con una formazione MW di scuola olandese integrata dal credo dell’allenatore Oronzo Canà, il famoso 5-5-5, i difensori attaccano e gli attaccanti difendono così gli avversari non ci capiscono un cazzo. Ed infatti mister L. non si raccapezzava più e se il punteggio non è stato più umiliante lo si deve al fatto che a furia di cambiare ruolo erano spesso i terzini della Pistoiese a dover concludere l’azione. Il mister recriminava per tutta la partita contro l’arbitro, anche perchè non era riuscito a sapere il nome dei due collaboratori di linea.

L’Acireale cede il passo dopo le 4 vittorie consecutive e viene agganciata in classifica proprio della formazione di Canà. Nella Pistoiese, tuttavia, è apparso in ombra Aristoteles, che per tutto il secondo tempo è stato visto suonare la chitarra negli spogliatoi. Bene, di contro Crisantemi.

I guai per mister L. però sono tanti: Torachiki è nel periodo dell’amore e la notte fa tardi, Nello Spank appare spaesato senza il suo fido compare e Leo Nardi è messo ai margini della prima squadra. Buone notizie sul nuovo acquisto Jacopo Ortis che dovrebbe arrivare tra oggi e domani, insieme al buon Silvio Pellico che ha finito il suo soggiorno a Venezia, stando alle voci che trapelano dalla fitta corrispondenza che i due intrattengono con Alessandro Manzoni. Quest’ultimo è stato comunque tra i più positivi opponendosi con grande ardore ai gemelli Bravhi.

Insomma c’è molto pane nel forno per il D.S. Orazio Frizzi che deve evitare che il biscotto si bruci e che la ciambella non riesca col buco.

Nel frattempo il presidente Maximino ha firmato un contratto di collaborazione con la TOMTOMGO, nota ditta di navigatori satellitari specializzata nel campo delle strade siciliane: sono piaciute le dritte del presidente per andare a Troia senza sbagliare strada. A proposito la famiglia di Geo Petrina ha comunicato che il noto professionista acese si era perso lungo la cacania-Gela e per questo non era presente contro il Linguagrossa.

 

Dall’inviato Vero Macarifussi

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...