XII Giornata di Campionato Promozione

 ACIREALE S.Gregorio 4-2
 
Primato raggiunto!
– Doppiette di Emanuele e di Leonardi –
Il Gravina perde in casa: è sorpasso!
 
L’Acireale torna capolista dopo aver sbrigato la pratica San gregorio. Al dispetto del nome del santo che porta la squadra pseudo-catanese è tuttaltro che "magno" e quindi il risultato non deve far credere a chissà quale partita. I Granata riescono a fare e a disfare da soli, complicandosi (si fa per dire…) la vita a 10 minuti dallo scadere quando concedono la rete del 3-2 con una distrazione difensiva che non possiamo perdonare. Poi, punti nell’orgoglio, rimettono le cose al posto allo scadere col gol del definitivo 4-2 messo a segno da Emanuele ( doppietta per lui). Le note positive, anche se non ci stancheremo di essere ripetitivi dicendo che non tolleriamo due gol subiti in casa da squadre che sono nettamente inferiori, sono soltanto lo spirito battagliero con cui i ragazzi di mister Giuffrida scendono in campo (l’uno a zero è alla prima vera occasione, con un tocco di Emanule sotto la Sud) e le prodezze del BOMBER SuperNello Leonardi! Anche stavolta per lui è una doppietta di quelle che rimangono impresse: un tiro al volo ad incrociare dal vertice dell’area di rigore (2-0) e una semirovesciata strappa Standing Ovation (3-1) da parte dei 1500 presenti.
Insomma le note positive ci sono, e forse siomo noi che pretendiamo il massimo da questi giovanotti, ma il discorso è sempre quello: se si è in grado di giocare bisogna farlo sempre e comunque, il lavoro di quest’anno deve dare frutti in altre categorie e contro altri avversari!
Domani si va a Milazzo, contro il Real Messina, a tastare il polso all’avversario di domenica. Infatti il turno di ritorno del Memorial Siino cade proprio alla vigilia del match di campionato tra le due compagini. All’andata fu 3-2 per gli acesi, ai quali basta un pari per passare il turno. I propositi sono quelli di andare a conquistare il turno successivo e poi i tre punti domenica, ma crediamo che la squadra subirà il turnover e quindi il risultato di domani sarà incerto fino alla fine dei 90 minuti. Altra storia per domenica, dove i tre punti sono d’obbligo e dove ci sarà un seguito di almeno 600 spettatori.
 
Commento a cura di Vincenzo Barbagallo
 
 
 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...