Archivi del giorno: 28 gennaio 2007

XIX Giornata di Campionato Promozione

Ragazzini Generali CT ACIREALE  1-3
 
3 sberle ai Ragazzini!
– Raciti e Grasso(2) regolano la partita –
– Indisponente il comportamento dell’allenatore dei catanesi –
– Domenica si chiude il campionato? –
 
Vittoria doveva essere e vittoria è stata, con la squadra granata che ha sempre condotto le danze, ma non ha mai sviluppato una manovra bella e avvolgente. Nonostante le voci della vigilia che hanno un pò turbato la settimana, i tifosi si sono presentati come sempre un buon numero, anche se i biglietti venduti risulteranno meno di 600 a fronte dei mille spettatori presenti.
 
L’Acireale sin da subito si getta in attacco per tentare di scardinare la porta della Palestro, ma ci riesce soltanto con una ingannevole punizione di Raciti mal controllata dal portiere catanese.
Il vantaggio fa aprire leggermente la difesa dei "Ragazzini" e la manovra acese diviene leggermente più fluida. Grasso trova il raddoppio su una girata in area di rigore. Poi è Papa ad esibirsi nell’unica cosa degna di nota della sua partita: una bella semigirata al volo respinta alla meno peggio da parte del portiere.
 
La ripresa si apre con l’Acireale voglioso di segnare altri gol, e di gol ne fa due se non fosse per l’arbitro che annulla la rete di Messina per un fallo di mano, con conseguente ammonizione al giocatore, segnalato dal collaboratore di linea, ma apparso nettamente inesistente in quanto il gol è stato segnato di petto, con chiaro e visibile "ematoma" sul cross di Raciti. Il terzo gol, invece è sempre Grasso a segnarlo da vero rapinatore d’area di rigore.
C’è tempo solo del gol della bandiera bianco-arancio su solita dormita della difesa granata.
 
Che dire? il campionato mediocre a cui stiamo assistendo fa si che l’Acireale prevalga sulle altre avversarie senza fare chissà quali mirabilie… Basti pensare che Gravina, Viagrande e Troina (quest’ultime con lo scontro diretto da recuperare) perdono punti o se li tolgono tra loro senza mai dare l’impressione di minacciare la marcia dei granata verso l’Eccellenza. Intanto domenica prossima sarà di scena al Tupparello il Gravina, partita in cui vorremmo vedere i giocatori non far toccare la palla agli "amici" pseudocatanesi che della rubacchiata vittoria dell’andata (sempre al Tupparello, per impraticabilità dell’impianto gravinese) si imposero con tre autoreti ed un rigore…oltre a far beccare una squalifica al campo per 4 giornate e un paio di punti al capitano dei Carabinieri…
Insomma domenica o di rittu o di chiattu si deve vincere! 
Commento a cura di Vincenzo Barbagallo