Archivi del mese: marzo 2007

XXVII Giornata campionato di promozione

 S.Gregorio ACIREALE 2-2
Alt! fila al casello…
-Il S.Gregorio costringe al pari i granata –
– Sequenzia:pazzia del capitano! –
– Arbitro nega rigore al 92′ –
Nessuna festa e non perchè non c’è voglia di festeggiare, ma perchè il S.Gregorio sfrutta le superficialità, o i limiti, dell’Acireale e strappa un punto ai granata. il pareggio fuoricasa(anche se si giocava al Tupparello…) è sempre un buon risultato, tanto più se si deve giocare contro l’arbitro che di tendenza è casalingo!
Incredibile come il "giallofluo" di turno abbia chiso gli occhi e abbia spento il cervello in occasione di almeno due falli netti da rigore. il primo per un fallo di mano in area il secondo allo scadere del tempo di recupero su Leonardi.
Comunque, stavolta l’acireale fa una buona impressione, perchè bisogna considerare che in 10 contro undici per tutto il secondo tempo costringe i casellanti a difendersi in 11.
La partita inizia quando siamo al 15′: su un calcio d’angolo per i casellanti, inguì esce a vuoto e permette la reted el primo vantaggio. due minuti più tardi è Grasso a segnare da due metri raccogliendo la palla ribattuta dal palo su colpo di testa di Murabito. Prima della fine del primo tempo, Inguì è costretto all’uscita disperata su un giocatore lanciato a rete e si oppone come può alla sua conclusione.Per l’arbitro è fallo di mano ed espulsione del povero kinder…
Nella ripresa, l’Acireale cinge d’assedio la formazione gregoriana, ma su un’altra sventurata uscita, stavolta di Di Stefano, Sequenzia si crede un giocatore di pallavolo e "mura" la palla.Rigore netto che viene trasformato!
L’Acireale non ci sta a perdere, e spinto da una curva eccezzionale, colleziona palle gol, anche grazie ai pericoli creati dal rientrante SuperNello Leonardi. Proprio quest’ultimo, all’85’, sforna un cross su cui è pronto Emanuele che sbatte in gol.
All’ultimo minuto di recupero l’altro episodio decisivo. Leonardi conquista la palla in area di rigore e la controlla, cerca di girarsi verso la porta, ma viene sgambettato dal suo marcatore…L’arbitro decide che il pari può andare bene e non fischia nulla tra le ire degli oltre 500 spettatori.
Festa promozione rimandata all’11 aprila data in cui riprenderà il campionato.
Peccato per i punti sprecati in questo disgraziato Marzo (2 sconfitte, due vittorie e un pareggio il bottino), a quest’ora si parlava di meritatissima , nonchè scontata promozione e si poteva pensare alla prossima cavalcata dell’Eccellenza…
 
Commento a cura di Vincenzo Barbagallo
 
 
 Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

L’Oscar della Settimana

 

La Giuria ha deciso di assegnare l’ambito premio allo pseudo-cantante Gigi d’Alessio, con la seguente motivazione:
"Durante lo splendido concerto del melodrammatico cantautore napoletano, tenutosi al Palasport di Acireale, questi ringraziava pubblicamente il meraviglioso Sindaco Scapagnini, suo pseudo-compaesano, additandolo come Sindaco della città che lo ospitava!
Questa spettacolare battuta a suscitato l’ilarità dei presenti che si sono scatenati in una lunga ovazione!" 

 

 
Il nuovo cartello di divieto presente sulle strade, nei negozi e nei luoghi pubblici di Acireale voluto ad unanimità da tutta la cittadinanza!

per saperne di più cliccare qui

 

 Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

la VIGATA dell’Anno!

 SBRRRRUFFFFFFFF! 

Nonostante l’infortunio, AleVigo è decisivo nel match dei "cugini" giarroti e
SALVA la sua squadra
alla faccia de ‘mmiriusi e dei tirapiedi!

Ha dovuto attendere le 21.32 il buon Vighello  in compagnia di illustri fans personali per veder concretizzare la missione impossibile: la Salvezza del  Basket Giarre! Le buone notizie che sono arrivate da Ragusa, dove il Melilli affondava i locali, sono state accolte con "grande" gioia da parte di tutto l’enturage periano.
Il sacrificio del ginocchio destro del grande Vigo ha dato i suoi frutti, facendo saltare i titoli de "ilpres&friends" che in settimana aveva preparato una foto che non verrà mai pubblicata!
 

 

 

Nella foto AlePeroVigo esultante all’uscita dal PalaGalermo!

p.s.: E dire che la sua "missione" era ben altra…Mai ca fa na cosa bbona!

 

 Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

XXVI giornata Campionato di Promozione

 ACIREALE S.M.La Stella 1-0
Vittoria di misura!
– Poco entusiasmo per una vittoria scontata –
– Emanuele decide la partita –
 
Commentare una partita così scadente non ha davvero senso.
L’Acireale privo degli attaccanti, assenti Leonardi,Messina e Grasso, schiera le poche risorse a disposizione e il giovane Camelia, protagonista nella disastrosa partita col Misterbianco, per la prima volta titolare.
Stenta a farsi pericoloso per tutto il primo tempo, se non su calci da fermo. Proprio allo scadere fichera colpisce a colpo sicuro su angolo di Raciti, ma il portiere toglie dal sette il pallone.
Nella ripresa l’Acireale trova il gol con un colpo di testa in tuffo di Emanuele da posizione impossibile, sulla solita punizione di Raciti. Poi tanto cuore del S.M.La Stella e poco o nulla da vedere.
Vittoria di misura, quindi, per un rimaneggiato Acireale reduce dalla vergognosa sconfitta di Misterbianco, accolta con poco entusiasmo da parte dei tifosi. Anzi ci aspettavamo una presa di posizione ancora più forte, ma forse è giusto così…questi giocatori non bisognerebbe neppure considerarli (se non chi ci mette davvero la rabbia e la "passione" del tifoso…).
Mercoledì va in scena un’altra giornata del campionato.Stavolta si giocherà fuoricasa contro il S.Gregorio e la partita si disputerà al …Tupparello! Dato il vantaggio di 11 punti sul Troina,all’Acireale basterebbe un punto per essere matematicamente promosso…
Noi una certa idea sul risultato finale l’abbiamo…vediamo di essere smentiti dai fatti!
 
Commento a cura di Vincenzo Barbagallo
 
 
 Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Le Pagelle della Settimana 18-3-07

Acireale voto N.p. : qualcuno ha visto l’Acireale giocare??? Non si puo’ regalare piu’ di un tempo ad una squadra di ragazzini che in campo sembravano leoni! Anche lo zero sarebbe un voto e non merita neanche questo! Vedremo se dalla prossima gara i granata sapranno riscattarsi…
DA IMPICCAGIONE!

 

Il Pres,PeroVigo e PippoFino del sabato voto 10: pur fra diverse penali e anche se spesso divisi, i tre sfoggiano una prestazione eccezionale, praticamente D I  L U S S O!! Tra sberleffi, flatulenze ed insulti vari si divertono e fanno divertire un povero viandante “raccattato” per strada, evitandogli di dover rotolare sino a casa!
TRIO MEDUSA!

 

ilpres&Vigo del sabato notte voto 8: il buon (de)pres convinto dal Vighello si reca in un noto pub acitano dove si esibisce un non ben definito gruppo musicale dalle sorprendenti doti musicali! Tra una birra ed un’altra una bella serata tra "europei" non meglio identificati e con il pensiero fisso ad una riccia di lusso avvistata tra le fan del gruppo!
BLUES BROTHERS!

 

Il pres della domenica  voto 8 +  : inizia in maniera devastante la sua gara, collezionando penali inconsuete, ma ha l’enorme merito di resistere al vortice della tentazione di un altro ottimo 0. Beato della sua ritrovata e sbandierata possa morale, deluso e “sconvolt” dalla prestazione degli scassapagghiari indegni, esce dal gruppo ed inizia la sua personale sfida vocale con altri tifosi nella sua stessa condizione.
MAGNOTTA

 

Simo voto 10 o 0?? : il voto dell’ex presidentessa varia a secondo da quale punto di vista si guardi la questione.. ma non accettare neanche il fragrante invito del buon Orazio Frizzi fa propendere la bilancia piu’ verso lo 0!
ILLUMINATA!

 

Giusy voto 10 e lode: quasi a voler colmare le lacune derivanti dalla sua prolungata ma forzata assenza, e’ certamente la migliore in campo, collezionando un perfetto +2 ed arrivando seconda nella gara delle penali, essendo, quindi, protagonista…nel bene e nel male!
LAZZARA

 

PippoFino voto 7 :vince o perde (ancora non si e’ ben capito) la sfida delle penali con un rush finale degno del miglior Ben Johnson dopato. Ma a parte questo, e’ indubbiamente in ottima condizione psicofisica, sciorinando una sconvolgente prestazione vocale fino al II gol avversario e alternando, poi, momenti di goliardia a momenti di pesante violenza! MENEFREGHISTA

 

PeroVigo voto 7 ½  : nonostante il pessimo inizio, nonostante la consueta sbruffanza, nonostante la prolungata lontananza dal nucleo “Sconvolt”, il buon Pero fa un’ottima impressione, saltellando di qua e di la e dedicandosi ad una fitta serie di rapporti sociali di estrema rilevanza!
RUFFIANO

 

Fratelli Galante voto 8: finalmente svelato il segreto delle loro pessime passate prestazioni: l’uno senza l’altro e’ come Vigo senza la sua coppolicchia di lana: insignificante! Una volta raggiunti questi elevati standard di coppia, li aspettiamo al varco per verificare che “scoppiati” siano comunque all’altezza della situazione!
FIORELLO E BALDINI!

 

Corvaia&Battiato  voto 7: stavolta presenti e combattivi, si fanno notare per la veemenza con cui insultano i mercenari di turno ritenendoli indegni di indossare la gloriosa casacca granata. Dovremmo differenziare la loro valutazione, anche in virtu’ dell’umilta’ e dell’approccio alla gara, ma, onde evitare polemiche fastidiose ed inconcludenti, li premiamo e, contemporaneamente, puniamo entrambi.
PARTIGIANI!

 

Big Luciano voto 10: qualcuno potrebbe chiedersi:”Ma dov’era domenica?Io non l’ho visto, ne’, soprattutto, l’ho sentito…”. E noi risponderemmo:”Appunto, si stesi a casa e ammenu ppi’ na’ duminica non ni scassau a’ mi…ia!” INCOMPRESO!

 

Le pagelle sono a cura del sig.Carlo DeVisu

 

 
 
 Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

XXV Giornata di promozione

 Misterbianco ACIREALE  4-3
 
 VERGOGNOSA DISFATTA!
– Incredibile sconfitta, sconcertante prestazione –
– Dietro non ne approfitta nessuno: Viagrande e Troina due pareggi!
 
Quando si parla di una squadra che vince il campionato già alla fine del girone d’andata, anche senza il supporto della matematica, ma grazie al gioco espresso e allo strapotere in campo, è strano leggere di prestazione vergognosa per una sconfitta, quella di ieri col Misterbianco, che è tutto sommato indolore ai fini dell’obiettivo ampiamente conquistato in anticipo. Ma, e qui sta il punto, quando ti chiami Acireale, che per queste categorie è come chiamarsi Milan o Inter, non puoi e non devi offrire prestazioni sottotono…MAI!
Ieri, a seguire questa ridicola e inutile partita c’erano i soliti 400 acesi, non voglio dire che abbiano fatto chissacchè, sempre a venti minuti da casa si giocava, a fronte dei 50 sostenitori di casa. Vincendo ieri si era quasi matematicamente promossi, le due "dirette" inseguitrici sono state bloccate sul pari…, si ribadiva lo strapotere dei granata fino alla fine del campionato e se ne garantiva il regolare svolgimento.
Invece…nulla di tutto questo! Sin dalle prime battute di gioco la squadra si esprimeva a sprazzi e raramente era pericolosa. Certo, nella testa dei giocatori c’è già la prossima stagione, speriamo per molti lontana da Acireale…, l’impressione è quella che i giocatori si  sentano già appagati, forse troppo sicuri che prima o poi si segna e si vince la partita. Ma troppa sicurezza non significa snobbare gli avversari, o tirare indietro la gamba nei contrasti…cosa che puntualmente accadeva…
Così si giungeva al vantaggio del Misterbianco, con tanto di errore del segnalineee (di catania…) , con il numero 9 che insaccava di testa dopo aver saltato il portiere granata con un pallonetto.
La reazione granata tardava a venire, quindi il Misterbianco trovava il secondo gol, con un bel tiro dal limite dell’area che finiva nel sette difeso da Inguì.
Frastornati dalle due sberle i granata si smarrivano del tutto e non riuscivano ad essere mai pericolosi. Anzi, proprio allo scadere del tempo di gioco venivano puniti col terzo gol del Misterbianco, con un biancoazzurro che risolveva una mischia.
Chiuso il primo tempo sul 3-0 per i padroni di casa, ai tifosi non rimaneva altro che staccare tutti gli striscioni presenti in segno di contestazione.
Alla ripresa del gioco una sonora bordata di fischi colpiva i giocatori granata, Giuffrida cambiava un evanescente Papa e un ectoplasmatico Grasso, per inserire due giovani acesi Camelia e Bella.
Alla prima occasione Camelia segnava di testa il primo gol per l’Acireale.
Bella sulla fascia creava qualche scompiglio, il gioco trovava un pò di profondità in più e spesso risultavano decisive le cervellotiche segnalazioni del guardalinee, che bloccavano gli attaccanti granata lanciati in velocità. Tra queste recriminazioni, giungeva il secondo gol dell’Acireale, stavolta con Messina che ribadiva in rete una respinta del portiere.
Cominciava a campeggiare l’idea che la squadra, seppur tardivamente, avesse tiratofuori l’orgoglio, ma puntuale come un orologio svizzero, giungeva il quarto gol del Misterbianco con un tiro dal limite dell’area. All’ultimo minuto di recupero era ancora Camelia a segnare il definitivo 4-3.
 
Cosa aggiungere di più?
speriamo che al più presto la società si metta al lavoro per allestire una squdra in grado di vincere l’Eccellenza e che vengano allontanati TUTTI questi giocatori, che non si sono calati nella mentalità acese e di quello che Acireale rappresenta in questi ridicoli campionati…poi quando l’anno prossimo a vederli giocare, tra la polvere dei campi in terra di qualche paesino, ci saranno soltanto le mogli e le fidanzate capiranno cosa vuol dire aver giocato nell’Acireale…
 
Commento a cura di Vincenzo Barbagallo 
 
 
 
 Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Le Pagelle della Settimana 11-3-’07

Acireale voto 7 : gara senza eccessi, sbloccata subito e giocata con molto equilibrio. Per la prima volta nel corso del campionato si segnano sei gol….ed accontentiamoci perche’, come detto da qualcuno, chissa’ quando rivedremo una vittoria per sei a zero! AVANTI TUTTA!

Gli Sconvolts 8: il voto doveva essere mooooooooolto minore! Accusano il (DE)pres per non aver appeso lo striscione in curva. Ma lo sciopero di dieci minuti contro i futuri provvedimenti legislativi anti-violenza inscenato dalla curva, fanno passare il gesto come una scelta di contrasto e di protesta. Il (DE)pres non sbaglia mai! Si guadagnano la stima dell’intera curva che dedica loro ritmi di samba e canzoni tipiche carnascialesche in cui alcuni esponenti del gruppo si esaltano! RIVOLUZIONARI!

Il(DE)pres(so)oooooooooo  voto 0 (ovviamente) : deludente la  prestazione del pres, prevedibile e finto incazzuso, lascia che qualcuno, avendo gia’ cominciato la sera prima, continui ad approfittarsi di lui e della sua presidenziale “bonta’”….Pres, continua a reagire, siamo sempre con te, siamo sempre con te, e non ti lasceremo mai!!! (noi!)  RIMANDATO

Simo voto 4 ½ : si presenta in curva accompagnata da sconosciute individue che cercano invano di mimetizzarsi tra gli sparuti tifosi presenti. Durante tutta la gara Simo si dimostra incazzusa e preda di raptus “insultanti” nei confronti di tutti…ma chi si crede di essere??? Alla fine, ormai consapevole della personale sconfitta e del dileggio altrui, cerca senza risultato di elemosinare un passaggio in vista della futura trasferta in terra cacanese. INNERVOSITA

PippoFino&PeroVigo del sabato voto 9: lavorando quasi per tutto il giorno in simbiosi, riescono ad annullare del tutto il pupo nero cacanese di turno, ridicolizzandolo e mettendolo alla berlina. In alcuni frangenti, prede di antiche gelosie e divisioni, si dimenticano della recentemente conquistata unita’ e finiscono con il punzecchiarsi e con il dare il fianco a critiche e sberleffi rossoazzurri.  CONQUISTADORES

PippoFino voto 7 ½ : sicuramente sopra le righe la sua prestazione, combattivo ed altruista, divertente e non scontato, cerca di tirare su il morale dei presenti provando ad inscenare improbabili trenini causando l’ilarita’ collettiva. Viene fatto vittima di violenti rimproveri da parte di qualcuna che era presente  a sorpresa e che aveva deciso di “eleggerlo” a vittima sacrificale della sua domenica. SAN GIUSEPPE

PeroVigo voto 5 ½  : nonostante per piu’ di meta’ gara non fosse presente al campo per vedere l’importantissimo (per lui e l’amico del sabato) derby milanese, arrivato in curva fa di tutto per farsi notare e per racimolare qualche voto in piu’ in pagella. Sicuramente riesce nel suo intento, specialmente quando, aprendo il proprio cuore ed il proprio io erotico a tutti, racconta delle esperienze voyeuriste della sera precedente. CLAUDICANTE!

Fratelli Galante voto 7+: stavolta erano presenti a dispetto del brutto tempo e della scontatezza della gara. Inoltre, come se non bastasse, si rendono protagonisti di un’ottima prestazione, coadiuvando il buon Pippo Fino nella riuscita di coreografie carnascialesche. GEMELLI

Corvaia&Battiato  voto n.d.: Chi li ha visti? Dovremmo appioppare ai due un ottimo doppio 0, ma sarebbe, comunque, una valutazione che non meritano. Qualcuno in curva mormorava di averli visti mentre si dirigevano verso la tribuna, qualcuno diceva di essere entrato in contatto telepatico e di avere saputo che si trovavano in poltrona a vedere il derby milanese….la verita’ dei fatti e’ che , probabilmente per il freddo, non erano in curva! ASSENTEISTI!  

Big Luciano voto 7:  dopo avere capito che il pres non ha piu’ intenzione di sopportarlo, sembra avere definitivamente deciso di puntare sul buon Angelo Battiato che, pero’, non era presente. Big Luciano, inizialmente spaesato, infreddolito ed impaurito per la determinante assenza di cui sopra, recupera prontamente l’antico spirito dei guerrieri samurai che lo contraddistingue e fa di tutto per offrire una prestazione da Sconvolts. GRAN KHAN!

Pagelle a cura del sig. Carlo DeVisu

 

 Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.