Finale “Memorial SIINO”

A.Grammichele Acireale 2-0
 
Fine della "farsa"!
 
– Il Grammichele vince la coppa: promosso in Eccellenza –
– Alcuni gravi episodi a fine gara! –
 
E’ finita a "schifio" come direbbe qualche comico illustre!
Purtroppo alla fine della partita si sono verificati incidenti a causa di alcuni "provocatori" di Licata che hanno pensato bene di vedere una partita che non li riguardava, invece di andare a mare visto il gran caldo! Infatti sentendosi "padroni di casa" costoro hanno deciso di appoggiare le gesta dell’Aquila Grammichele, e fin qui…nulla di strano, per poi approfittare dell’occasione per insultare gli acesi, con tanto di tentativo di aggressione alla squadra che rientrava negli spogliatoi. gli animi spazientiti della tifoseria acese per le continue provocazioni, sono sfociati in una invasione di campo per tentare di difendere i propri giocatori. Nella foga del momento a farne le spese sono state le coppe da consegnare alle squadre e la conseguente premiazione mandata letteralmente all’aria!
 
La partita è stata subito condizionata dal mediocre sig.Abisso di Palermo (dopo il fischietto di Messina che tentò di fermare la marcia dell’Acireale al tupparello contro il troina in semifinale…) che al 1′ asegnava un calcio di rigore dubbissimo a favore del Grammichele (tanto è caduto male il giocatore giallorosso che si è fratturato la spalla (in pratica si è lasciato cadere!).
Il vantaggio dava forza all’Aquila che si difendeva con ordine ed era il giusto fortunata quando Raciti coglieva la traversa su una punizione dal limite ben calciata e dalla carambole che ne eguiva,un difensora salvava il colpo di testa a colpo sicuro di Murabito.
A fine primo tempo, quando tutti aspettavano di rientrare negli spogliatoi, giungeva il secondo gol del Grammichele: calcio d’angolo dalla sinistra, Costanzo riusciva a piazzare la zampata sottoporta.
Nel secondo tempo pur senza riuscire ad impenzierire la difesa granata, l’Aquila si difendeva concretamente e impediva ogni reazione agli acesi.
Le motivazioni e la condotta del medriocre arbitro indirizzavano la gra a favore degli aquilotti e l’Acireale poteva solo recriminare per non aver chiuso in maniera degna i suoi impegni stagionali.
 
Degli scontri a fine gara abbiamo parlato all’inizio…
Purtroppo la tifoseria acese si macchia di questo episodio di violenza, ma le attenuanti ci sono tutte dal momento che senza alcun motivo i licatesi hanno provocato. Alcuni messaggi lanciati da pseudo-ultras del Licata lasciano presagire chissà quali scontro futuri…Mah!
Intanto giorno 27 il Licata dovrà recarsi nella vicina Acicatena per disputare i playout di serie D…crediamo che farà un pò di caldo…
 
Commento a cura di Vincenzo Barbagallo
 
 

 Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...