VII Giornata Eccellenza girone B

 

 Villafranca ACIREALE 1-0
SCENA MUTA!
– Persa un altra occasione –
– 3 sconfitta su 7 partite: così non và! –
– Solita "bambola" difensiva –
 

L’Acireale continua a stentare in campionato e la vetta della classifica si fa sempre più lontana con il Castiglione che riesce a centrare la settima vittoria su sette gare! Questa squadra merita in pò più di considerazione anche se a dir il vero ha avuto un bel pò di fortuna in qualche circostanza: il gol-nogol nell’ultima partita in casa e il gol al 90° nel big match di Camaro, dove però conduceva per due a zero e ha preso gol su rinvio del portiere…

Insomma per un Castiglione che va alla grande c’è un campionato equilibrato, dove la delusione maggiore è, oltre all’Acireale, il Palazzolo del dimissionario Busetta (notizia apparsa su La Sicilia di oggi) che con la rosa allestita in estate era considerata la nave ammiraglia del campionato.

In casa granata,i guai sembrano non finire mai. Squalifiche ed infortuni debilitano la cagionevole salute delle squadra e molti dei giocatori chiamati a far elevare il tasso tecnico della rosa stanno contunuando nel loro stato di torpore!
Spicca agli occhi del tifoso l’ennesimo gol incassato su palla inattiva. Tolti i due gol assurdi presi contro l’Aci Sant’Antonio, su due dormite del reparto difensivo che costarono 2 preziosissimi punti, il gol di Cipriano da fuori area e il gol di Borbone dell’ Aquila Caltagirone, è sempre sugli sviluppi di calci da fermo che l’Acireale incassa il gol.
Allora ci sarebbe da dire che in questi frangenti è tutta la squadra ad essere schierata davanti Treccarichi, che ognuno dovrebbe andare a marcare un avversario e che tutti ci si debba aiutare.
Ma ciò puntualmente non accade. Allora non è soltanto della "famigerata" difesa a tre il motivo per cui prendiamo gol.
E’ tutta la squadra che non rispetta le consegne del mister e le aspettative dei tifosi. Il gol preso domenica è un ennesimo errore che si ripete: l’attaccante libero di colpire da solo tra le belle statuine dei difensori granata.

Tra questi interrogativi il campionato porsegue tra l’equilibrio più incerto, anche se in casa ognuno cerca di farsi rispettare. Le squadre di metà classifica, diciamo dall’Acireale in poi in casa hanno tratto il massimo o quasi (l’Acireale su 3 partite ha fatto 2 vittorie) con solo Castiglione e Palazzolo ad avere il rendimento massimo (4 su 4  per i ragazzi di mister Mirto, 3 su 3 per i gialloverdi siracusani). Nei bassifondi della classifica il solo Trecastagni può vantare 2 vittorie su 4.

Il solo Castiglione è ovviamente imbattuto, poi tutte hanno subito l’onta della sconfitta! il Caltagirone ha il record negativocon 5 sconfitte.
Non sta messo bene l’Acireale che con tre sconfitte su sette partite, non bilanciate dalle vittorie, è impelegato a metà classifica, e deve ringraziare il passo lento delle antagoniste se ancora può coltivare sogni di rivalsa. In fondo i playoff sono a soli 4 punti!

Ma la società acese e i suoi tifosi dovrebbero cominciare a chiedersi se sia meglio guardarsi le spalle e guardare alla zona playout distante appena due punticini due! Speriamo che presto si risolvano i dubbi e le incertezze e che la squadra prenda lacontinuità di risultati che finora non ha avuto: se no si rischia davvero grosso!

Commento a cura di Vincenzo Barbagallo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...