Archivi del giorno: 11 dicembre 2007

La partita del S.Luigi

 Giarre S.Luigi ACIREALE 77-87

Il S.Luigi di coach Nicolosi centra la sesta vittoria in campionato ai danni di un Giarre sconsolatamente nel fondo della classifica. eppure dopo una partita costantemente indietro, il Giarre ha un sussulto finale riuscendosi a portare a -2 dagli acesi, che però poi chiudono con tranquillità la gara.

Il primo quarto abbastanza equilibrato, con il punteggio finale che vede i sanluigini avanti 19-22. Simpatico l’episodio dell’assit di Vigo, per la prima volta in veste di ex, fatto con la parte dove non batte mai il sole…verso un giarrese che andava a segnare da sotto!

Il secondo quarto inizia con un mini-sprint del S.Luigi che allunga fino a +8. Poi si spegne un attimo la luce e il Giarre ne approfitta per riportarsi sotto 26-27. Il solito Severini fa 2/2 dalla lunetta e il S.Luigi allunga con Fichera (canestro e tiro libero), Vetrano (che indovina una serie di buoni canestri) e un altalenante Prudente. Alla fine del quarto la sirena manda le squadra sul 32-47 per gli ospiti!

Nel terzo quarto per oltre 2 minuti non si segna, errori su errori al tiro ed in fase di impostazione, è Scuderi a fare 1/2 ai liberi. Altro sussulto biancoblù, altro mini-parziale che dilata la forbice fino al più 22: 37-59 con una bomba di Vigo e diverse buone giocate del quintetto acese, che molla un pò la presa mandando in campo le seconde e terze linee. Si chiude il terzo periodo sul 52-67.

Tra facce distese e clima troppo amichevole,  il buon Vigo nei panni dell’ex si abbandona a strani gesti affettuosi, il S.Luigi si gode il sapore della vittoria troppo in anticipo: così, tra uno sbaglio e un tiro un pò forzato, si arriva sul 59-71 di Fichera e poi a 5’00” dalla fine sul 61-74 con una bomba del veterano Vigo.
Inizia però un altra partita dalla durata di appena 3’40”! Il Giarre comincia a pressare con ferocia e dal 63-16 passa pian piano a 75-77 quando manca ancora 1’57” dalla fine. Ancora Vigo ricaccia indietro il Giarre con una tripla che spezza la rimonta giarrese e le residue speranze del generoso pubblico gialloblù. Alla fine il S.Luigi riuscirà a chiudere sul 77-87 con il canestro sulla sirena di Catalano.

Ancora una dimostrazione che il S.Luigi non può abbassare la guardia contro nessuno se vuole togliersi la soddisfazione di una posizione onorevole in campionato. I Playoff sembrano alla portata (anche per via dei posti disponibili…) ma si dovrebbe puntare ad una posizione dietro le primissime. Una certezza appare venir fuori da queste giornate: in situazioni un pò più complicate non si può fare a meno dei soliti noti (Catalano,Vigo,Severini) con Vetrano,Scuderi e Prudente che devono trovare più continuità.
Osservando il tabellino, non si possono concedere ai lunghi giarresi la bellezza di oltre 55 punti. Qualcosa lassù "in alto" non funziona!

 IL TOP
Per lo sprint che imprime nel secondo quarto, VETRANO. E poi serve da incoraggiamento per il resto del campionato. Ancora non ci siamo in difesa, troppi punti concessi ai lumgi avversari! Speriamo giochi con una grinta maggiore: ormai è da considerarsi un uomo "d’esperienza" e come tale dovrebbe giocare. INCORAGGIAMENTO!

 ilflop
VIGO, delude le attese dei suoi parenti e amici arrivati in quel di Giarre rinunciando al big match ( e agli arancini al pistacchio) di Adrano! Vittima di un pò di emozione per la presenza dei colleghi si riscatta con 18 misteriosi punti, apparsi a tabellino: ma unni i fici? Si annoverano pure tre assist di cui uno davvero spettacolare con la parte più bella che ha!

Commento a cura di Vincenzo Barbagallo

Annunci

L’oscar della Settimana

 
 
La Giuria, riunita in seduta plenaria, con convocazione URGENTE e all’unanimità, ASSEGNA l’ambito premio
ad ALESSANDRO VIGO
 vittima dello sbrufffeggio
alla fine della vittoriosa partita contro il derelitto Giarre.
Il buon atleta, dopo l’assist di culo ad un avversario,
ha sciorinato un ottimo lancio del borsone che ha provocato una vittima: il borsone stesso!
Gli investigatori de "Pres&Friends" hanno ritrovato un reperto molto significativo.
Trattasi di aggancio della tracolla del borsone che ha violentemente smesso di esercitare la sua funzione.
 
 
Risultano chiari i segni della violenza sul lembo a sinistra.
 
L’indizio stava per essere occultato ma è stato prontamente sequestrato e posto all’attenzione dei giurati
che non hanno potuto non tenerne conto in fase di giudizio!