La partita del S.Luigi

Nika Acireale – S.LUIGI Acireale 70-81

Il DERBY che non ti aspetti. La partita in cui il pronostico va a farsi benedire e premia la squadra che ci ha messo più cuore.
Il S.Luigi del post-Massimino, vince nettamente una gara tirata, piena di agonismo e dal forte sapore campanilistico.

Parte bene in palla il S.Luigi: 0-4 con punti del duo Severini-Scuderi, autentici match winner dell’incontro! Ma l’Aci Basket c’è e naturalmente non cede le armi all’avversario che va sotto di cinque punti a 2’45” dalla sirena 14-9. Un buon Vetrano combina punti e difesa e il San Luigi si rifà sotto a fine quarto 17-14.

Secondo quarto e la musica non cambia, tentativi di allungo dei biancoblù di casa, ma il S.luigi è sempre lì, non molla di un centimetro la presa sulla partita e riesce sempre a mantenersi sulla linea del galleggiamento. Alcune scelte di coach Foti (Giuffrida in campo o Stefani in panca) fanno fiutare l’impresa ai ragazzi sanliugini che non si abbattono sui propri errori, anzi spesso difendono con più grinta dopo un errore in attacco. Così la partita scivola via su una forbice di 4-5 punti per i padroni di casa. L’ottimo Severini è davvero l’arma in più per il San Luigi che chiude in svantaggio il secondo quarto, ma ha dato l’impressione di poter dire la sua fino alla fine della partita. 36-34 è il punteggio al suono della sirena.

Terzo quarto che si apre col pareggio degli ospiti: 39-39 con i punti di Scuderi e la seconda bomba targata Vigo (più impreciso del solito dalla lunga distanza, ma sempre in grado di risultare decisivo quando conta esserlo…). Severini colpisce dalla lunga distanza, Prudente fa 2/2 ai liberi e il S.Luigi va sul 39-44. Ma il minibreack non è concluso, anzi se ci fosse più precisone nei tiri liberi il punteggio sarebbe ancora migliore per i ragazzi di coach Nicolosi, stavolta perfetto nella gestione del roster. Si arriva fino al 39-45 con un errore a tetsa ai liberi di Severini e di Prudente. Poi Vetrano (2/2) e un bel canestro di Prudente aumentano il vantaggio sanluigino 41-49, incrementato dalla penetrazione di Vigo a 3’28” dalla sirena. Alla fine dei minuti il punteggio è di 49-54.

Anche il pubblico di fede sanluigina comincia a credere nell’impresa!
La partita è adesso bella e combattuta ancor più che negli altri quarti. Una doppia tripla che ha il sapore del tango di Severini porta al +10 il San Luigi (52-62). Gli arbitri non ci stanno ed ecco puntuale arrivare il 4° fallo per Severini (subito richiamato in panca) e la doppia chiamata contro Scuderi (fallo più tecnico)che è costretto ad abbandonare il match, in cui è stato davvero protagonista (finalmente!) in positivo sia in attacco che in difesa. Sul 54-64 a 7’02” dalla fine la Nika ringrazia per la grazia ricevuta. Ma il San Luigi serra le file, riprende a giocare con calma. Il vantaggio scende fino a +5, (62-67) ma a 3’05” è Vigo a spegnere ogni velleità alla Nika: terza bomba e vantaggio che sale a +7. Partita finita? …SI!
Severini firma la sua miglior partita con una gioco da 3 punti e possesso, guadagnandosi un fallo intenzionale, Prudente è preciso ai liberi (2/2) e il vantaggio torna sul +10. Catalano non sbaglia il suo turno dalla lunetta(2/2) così come Severini e Annino che sugellano la vittoria del San Luigi e fissano il punteggio sul 70-81.

Incredibile pomeriggio al Tupparello per la nutrita rappresentanza sanluigina, meno rumorosa, ma sicuramente molto più contenta a fine partita rispetto ai cugini. Tutto ha funzionato alla perfezione, Scuderi ha trovato punti e difesa, Vetrano ha fatto la sua parte, Prudente si è confermato sui livelli dell’ultima partita, Vigo ha messo dentro le bombe che servivano e un super Severini ha sciorinato una prova degna delle sue migliori serate. Dalla panchina la gestione del roster è stata davvero impeccabile: coach Nicolosi ha studiato bene le mosse degli avversari e il lavoro svolto si è visto in campo.
Adesso bisognerebbe insistere per cercare di guardare ai playoff con maggior sicurezza nei propri mezzi.

 IL TOP
TUTTI:
non ci sentiamo di fare distinzioni in una partita in cui tutti coloro che sono scesi in campo hanno svolto il loro compito abbastanza bene. Annino ha segnato i due tiri liberi più belli della giovane carriera; Vetrano (7 punti) si è alternato con Scuderi (12) dividendosi punti e lavoro difensivo, Catalano ha dato ordine alla squadra, Vigo ha dato ossigeno al momento giusto, Severini è stato super (27 punti per lui) e Prudente(12)si è confermato a buoni livelli. Insomma nessuna pecca e prestazione da incorniciare anche nella gestione di coach Nicolosi che si è fatto perdonare per la partita persa in casa in manira scriteriata! BRAVI TUTTI!

Commento di Vincenzo Barbagallo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...