VII giornata Ritorno Campionato eccellenza gir.B

 ACIREALE Villafranca 0-0
STERILITA’ OFFENSIVA
– Assedio poco pericoloso: il fortino messinese tiene –
– Dopo la sbornia col Palazzolo attacco muto –
– Chico sbaglia i cambi e la partita non si sblocca! –
 
Preoccupa la sterilità dell’Acireale contro squadre che si chiudono a riccio e non superano mai il centrocampo. Preoccupa in vista di un probabile quarto posto che la costringerebbe a vincere quanto meno la prima sfida playoff, contro la terza. Purtroppo ieri il Camaro ha  sbancato il campo della capolista Castiglione: peggior risultato non poteva esserci. Infatti allontana, a meno di clamorosi recuperi finali, l’obiettivo secondo posto allungando la classifica che riguarda la squadra acese, cioè il piazzamento playoff. Neppure la sconfitta interna del Palazzolo può mitigare l’amarezza dell’ennesima partita giocata con costante possesso palla, ma senza impegnare il portiere messinese con una certa pericolosità. Mai un intervento salva risultato dell’estremo difensore ospite che ha dovuto bloccare solo due conclusioni, entrambe nel secondo tempo (tiro da fuori di Scerra centralissimo, tiro di Longo da posizione impossibile), e poi ha dovuto solo badare a rinviare la palla su rimessa dal fondo.
Neppure l’ultimo assalto granata, su calcio d’angolo battuto dalla destra ha ottenuto gli effetti sperati: Marino, anticipando anche Antonucci, non centra lo specchio della porta con un colpo di testa da due passi, che termina la sua corsa tra le braccia del raccattapalle posto accanto al palo!
Inutile cercare giustificazioni: l’Acireale in casa raccoglie solo le briciole , la miseria di 17 punti, e non riesce ad invertire la tendenza. Due vittorie su tre gare nelle ultime giornate non possono bastare ai sogni di rimonta e alle ambizioni del pubblico, che ormai vede come una zavorra la partita casalinga e pretende risultati in trasferta per compensare la debacle. Capo D’Orlando non è un campo tanto facile da espugnare, specie con l’Orlandina che guarda il Grammichele (squadra brutta e inspiegabilmente al quinto posto) a soli sei punti e magari un pensierino ai playoff lo fa!
Insomma granata che devono inventarsi qualcosa per trovare la via della rete come tutte le squadre che di solito fanno del loro campo la loro arma.
Non ci è piaciuta la mossa di Chico di togliere un attaccante vero (Longo) per far spazio a Marino, più trequartista che altro, avendo in campo due ’90 e in panchina Messina, che non sarà in ottima forma, ma è pur sempre un giovane su cui si puntava ad inizio stagione. Troppo rinunciatario o cosa?
Infine nota per il sempre meno numeroso pubblico: stavolta il freddo ha scoraggiato anche i malati cronici di Acireale consigliando di stare a casa davanti la stufa: non ha avuto torto chi ha optato per questa scelta!
Commento a cura di Vincenzo Barbagallo
 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...