7ma Giornata Campionato di Eccellenza gir.B Sicilia

ACIREALE A.Grammichele 1-0
PERLA DELLE VEDOVE
– Punizione capolavoro del fantasista –
– Supremazia costante, vittoria di misura bugiarda –
– Domenica scontro col Camaro: esame di maturità in trasferta! –
 
Secondo minuto del secondo tempo, punizione dal limite, vertice sinistro dell’area di rigore: Delle Vedove sistema la palla a terra, rincorsa e con una splendida parabola mette nel sette lasciando immobile il portiere. Corsa sotto i 500 malati granata che, nonostante fosse lunedì, assiepano il campo di Nicolosi. Non è il sogno di un tifoso acese. E’ solo la descrizione del gol partita.
Dopo un primo tempo al massimo, finalmente, dopo avere costruito almeno 5-6 pallegol limpide, l’Acireale trova i tre punti e sfrutta a pieno il doppio turno casalingo. La distanza con le battistrada Ragusa e Milazzo è sempre di due punti, ma almeno non si perde ulteriore terreno.
Ci provano un pò tutti a segnare: Martelli, Rametta, Privitera, Scalia e capitan Costanzo. Tutti sono un pò imprecisi o trovano il portiere pronto alla miracolosa parata, come quando toglie da sotto la traversa un colpo di testa di Scalia che lascia disperare i tifosi sulle tribune. Primo tempo a tutta, dunque, con i granata padroni del campo eppur non capaci di trovare il gol.
Il secondo tempo si apre con la perla della partita e finisce sempre allo stesso modo: difesa granitica che amministra il vantaggio con grande autorità, Delle Vedove in cerca del bis con un bel tiro fuori di poco, Rametta fermato dal portiere dopo un bell’assiti di Costanzo.
Insomma, Acireale che si aggiudica i tre punti e che sembra voler continuare a dar fiato alla rincorsa.
Domenica è tempo di verità: il Camaro, nell’impianto del S.Filippo di Messina, ospita i granata di mister Zampollini. Prova da non fallire, prova di maturità: è qui che potrebbe aprirsi il campionato dell’Acireale. Notoriamente squadra scorbutica, il Camaro da due anni è in cerca di ribalta sia a livello regionale che a livello cittadino, dove il Messina dei Franza naviga in D con la tifoseria che pare aver abbandonato la barca in attesa di una cessione societaria.
I Granata devono tuttavia andare a Messina con un unico obiettivo: tre punti per regalare la prima soddisfazione ai tifosi (500 biglietti a disposizione per loro) e per cominciare a rialzare la testa dopo le prestazioni altalenanti di inizio stagione.
Commento a cura di Vincenzo Barbagallo
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...