12ma Giornata Campionato di Eccellenza gir.B Sicilia

 Biancavilla ACIREALE 0-1
PROVE DI MATURITA’…
– Ancora un gol di Corbino regola la contesa –
– Espulso Costanzo: forse salterà Milazzo –
– Gli ULTRA’ tornano a cantare! –
 
Si deve partire dalla fine: corsa verso gli ultras dei 16 granata per festeggiare un’ importante vittoria, su in "campo" difficile, dove in molti lasceranno punti.
Torna il sereno tra squadra e tifosi organizzati: finalmente si vede una squadra che è tale in ogni frangente della partita. Si mette subito bene per la squadra di mister Zampollini: primo affondo e calcio d’angolo per i granata, Consoli mette dentro su primo palo (di più non ci riesce!) e Corbino gira in rete sul palo opposto. 0-1 e partita sbloccata.
Biancavilla che sfrutta la situazione ambientale e un arbitro non all’altezza della situazione e carica a testa bassa in ogni modo possibile. I granata ergono un muro davanti a Greco e stavolta spesso sono anche cattivi nei contrasti, seppur puniti con precisione chirurgica da parte della terna. Nonostante tutto, i gialloblù locali devono affidarsi ad azioni poco manovrate e molto improvvisate: sono più gli errori dei due under terzini granata (Bognanni a sinistra e Villè a destra) a creare pericoli che i tiri in porta. Tuttavia Greco mette le mani su ogni palla che vaga nella sua area e si rifugia in angolo "cautelativo" in qualche circostanza. Ma l’Acireale è presente in ogni minuto della partita e il pubblico amico soffre ma vede una svolta in quest’atteggiamento.
 
Secondo tempo in cui paradossalmente si vede un Biancavilla sempre più irretito dall’atteggiamento dei granata che pressano, corrono e se possono pungono in contropiede. Su uno di questi il secondo collaboratore dell’arbitro vede un fallo di reazione di Costanzo e lo fa espellere: non per fare polemiche, ma essendo di Barcellona P.di Gotto, una manciata di chilometri da Milazzo, il dubbio resta! Siamo al 53′ e l’Acireale perde per due partite e mezza (le due di squalifica e la metà restante) il suo capitano.
Tuttavia cresce la confusione del Biancavilla che getta palloni alla rinfusa verso la porta acese, ma non impensierisce mai Greco. Anzi è proprio l’Acireale a sfiorare il gol con Corbino che in fuga solitaria, tenta un cucchiaio appena davanti al portiere che riesce a bloccare il tiro.
Mastronardi per Consoli, è la mossa di Zampollini che sigilla il risultato: la difesa si fa davvero impenetrabile e il risultato viene portato a casa.
 
Prima prova passata a pieni voti per diversi motivi: cinismo, spirito battagliero, pochi fronzoli sono qualità che se accompagnati dalla vittoria sono manna dal cielo per tutto l’ambiente. Domeni c’è il ritorno a "casa" : Tupparello disponibile (nel settore curva SUD) dopo il prologo di Coppa Italia. Se anche le… Due Torri verranno abbattute prepariamoci ad un piccolo esodo verso Milazzo, dove il "Grotte di Polifemo" verrà colorato di granata come ai bei tempi. Tutto dipende dai ragazzi in maglie e pantaloncin granata: una vittoria casalinga per avere l’armata al fianco all’assalto della capolista.
Commento a cura di Vincenzo Barbagallo
 
 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...