17ma Giornata Campionato di Eccellenza gir.B Sicilia

 Paternò ACIREALE 1-1
PENOSI!
– Acireale salva la faccia solo nel finale: Lunetto trova il pari all’ 88′ –
– Primo tempo disastroso –
– Altri punti persi dalla vetta –
Rifatto. Eppure tutti i vizi dell’Acireale rimangono tali.
Cambiato il tecnico, innestati giocatori (degli acquisti però solo due in campo, Lunetto e Bonarrigo, addirittura Leotta non convocato come Marcenò…), cambiato modulo: il risultato è sempre e solo quello sconfortante pareggino su un campo certamente ostico ma sicuramente da espugnare per dare fiato alle trombe della riscossa.
Il primo tempo è inguardabile: centrocampisti acesi (Privitera, Lunetto e Consoli) sempre in affanno, sempre anticipati e sempre imprecisi. La squadra sbanda sin da subito e il Paternò prende coraggio e prova a fare la partita: Greco deve uscire due volte alla disperata su Gianguzzo e Condorelli, quindi viene graziato sempre dal numero 10 rossoazzurro che di testa schiaccia troppo il pallone in beata solitudine, infine deve stendere il solito Condorelli (siamo al 40′) che si infila tra le maglie acesi e si procura il rigore del vantaggio: 1- 0 e tutti incavolati al riposo.
Con la convinzione che i bocconi amari non siamo finiti riparte la gara. Il Paternò tiene bene il campo ma consegna metri al centrocampo acese che senza far nulla di trascendentale riesce ad imbastire qualche manovra. Ma sono i lanci lunghi di Greco a creare qualche imbarazzo ai paternesi: Antonucci riesce ad avere due palle gol, ma le spreca entrambe. Nella prima tira a colpo sicuro appena dentro l’area di rigore, la palla si perde alta sull’incrocio; nella seconda la sua rovesciata nell’area piccola si alza sopra la traversa. Acireale che spinge, ma che non trova altre occasioni. Gli innesti di Amico e poi di Delle Vedove migliorano la qualità offensiva dei granata: ma le occasioni sono solo su calcio da fermo. AMico fa le prove del gol con una punizione alta sul sette; all’88’ Lunetto pesca da cilindro una punizione capolavoro che vale 1 punto. Non c’è l’auspicato decollo, ma almeno non si perde a Ranatown.

Troppo poco per essere il nuovo Acireale, troppo poco se si vuol vincere il campionato e si devono recuperare 4 punti al Ragusa. E’ vero lo scontro diretto di giorno 18 gennaio dirà tante cose, però cn questo "piglio" non c’è da stare fiduciosi per l’obiettivo serie D.

Commento a cura di vincenzo Barbagallo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...