Gara 1 Playoff Basket C2

 S.LUIGI ACIREALE Gravina 65-54 
Il S.Luigi vince gara 1 in volata, recuperando il gap di svantaggio con un terzo tempo in cui ha lasciato al Gravina la miseria di 2 punti, che fanno a pugni con i 17 messi dentro! Partita che si accende dopo il riposo lungo: s’alza la media del punteggio della partita che ha visto la seconda parte finire 42-25, rispetto al 23-29 del primo tempo. Insomma partita bi-fronte del S.Luigi che alla lunga riesce a pungere col gioco degli esterni la difesa del Gravina che ha comunque reso difficile la partita dei lunghi sanluigini. Coach Nicolosi decide di perseverare col gioco dal perimetro e i fatti gli danno ragione: sugli scudi vanno infatti Vigo, Catalano e Porto, ritrovato rispetto agli alti e bassi, più questi che quelli, della stagione.
 
Parte male il S.Luigi, subito sotto 3-11 con il solo Vigo a rispondere agli attacchi dei grintosi pseudo catanesi. Si riprende un pò a metà quarto il S.Luigi che argina la fughetta del Gravina con un’altra bomba di Vigo, con Porto e Catalano: 11-16 al suono della sirena.
 
Secondo quarto che procede sulla falsariga dei primi 10 minuti: Porto, Catalano e i primi due punti di Spadaro portano il punteggio sul 23-29 finale con il Gravina che assapora l’impresa di sovvertire il pronostico.
 
Voce grossa di coach Nicolosi nell’intervallo o semplice calo fisico del roster di Gravina? Fatto sta che nel terzo quarto i sanluigini mettono dentro i canestri che non riescono a mettere nel primo tempo ed il punteggio è chiaro: parziale di 17-2, Vigo con due bombe consecutive, Catalano e Marletta regolano la pratica. 40-31 alla sirena.
Ultimo quarto tutto d’un fiato: Apre una bomba di Vigo che risponde ai canestri di Gravina, Marletta e Vetrano allungano verso il +12 registrato a 7’42” dalla fine, sembra aver chiuso la gara. Ma Gravina fa della grinta l’arma in più e con uno scatenato Di Bella, ex poco rimpianto, riesce a tener vivo l’interesse. Si fa sotto il quintetto ospite 53-49 a 1’44” con i sanluigini chiamati in lunetta a causa dei continui falli del Gravina: in questo frangente è Catalano ad ergersi a cecchino scambiandosi con Porto e Marletta, cui tocca di segnare il canestro finale in contropiede: 63-52 alla fine.
Discorso che si riprenderà Martedì 28 Aprile al PalaCus di Catania alle 19 per la gara-2.
Commento a cura di Vincenzo Barbagallo
 
 
 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...