1ma giornata del Campionato Eccellenza gir.B Sicilia

 ACIREALE Capo D’Orlando 5-0
GOL E SPETTACOLO
– Esposito cala il poker, il baby Cassaniti completa la cinquina –
– Piedi ben piantati a terra: il Capo d’Orlando è poca cosa –
 
Buona la prima!
L’Acireale regala 5 gol all’esordio in campionato ai suoi impagabili tifosi che finalmente escono dallo stadio ebbri di gioia.
Un piccolo tarlo però ripercorre le gesta della formazione granata: il Capo d’Orlando visto al Tupparello è davvero così scarso? Oppure è la forza dell’Acireale a rendere ridicola la prestazione degli orlandini?
Poichè siamo alla prima di campionato, non possiamo che attendere solo un altro paio di incontri per stabilire se il vino che ieri ha inondato gli spalti del Tuppalello sia di quello buono!
Breve ha schierato il solito 4-3-3: Cascella tra i pali; Montella Scalia Fascetto e Pagano; Truglio Costanzo e Zumbo; Cassaniti, Esposito e Cordaro.
Subito in avanti l’Acireale che chiude i biancoazzurri dentro la loro metà campo: il gol arriva al 20′ con Esposito pronto a insaccare un assist del baby Cassaniti. Il Raddoppio arriva solo al 40′: su corner di Zumbo, Fascetto mette dentro di testa ed Esposito in torsione buca il portiere ospite.
Nella ripresa l’Acireale non abbassa la morsa e trova subito i gol: Cassaniti al 5′ scappa a tutti e deposita in rete con un bel tocco ravvicinato; poi ancora Esposito batte di testa il portiere ospite al 16′ . Tutto finito? No!
Il buon Sasà Esposito regala l’ultima perla del suo personale poker: Cordaro lavora una palla sull’out destro, mette al centro dove il numero 9 granata si coordina in rovesciata. Gol strappa-applausi e partita che finisce. A dir la vertà i grnata ci provano pur giocando al piccolo trotto: Consoli, entrato a dieci minuti dalla fine,  e Cordaro  provano a trovare la rete, senza fortuna.
 
In sede di commento non vogliamo sbilanciarci troppo: l’Acireale ha trovato gol ogni volta che ha forzato i tempi, fin troppo facilmente, diremmo. eppure sembra chiaro che l’organizzazione di gioco della squadra sia un dato di fatto: tutti sanno cosa e come devono fare le cose. Sulle fasce sembra che la squadra abbia due tornado, Montella a destra sfonda in ogni occasione e dalla sinistra il baby Cassaniti non è da meno. Cordaro salta l’uomo con una facilità impressionante, è solo sfortunato nelle conclusioni in porta. Esposito monetizza il lavoro dei compagni con una percentuale altissima: 5 occasioni, 4 gol!
In attesa che il campionato ci dia qualche altra conferma, segnaliamo che tutti i pronostici della vigilia sono stati rispettati: Vittoria che fa la voce grossa a Messina contro il Camaro (che però le cronache riportano privo di ben 8 elementi); il Noto che espugna Paternò, dopo essersi tovato con due gol sul groppone (i due ex Acireale Antonucci e Mastronardi in panca); il Ragusa che regola il Monforte per 3 a 0 con altri due ex Acireale (Raciti e Rametta).
Insomma, ci sarà da soffrire per aver ragione di questo campionato.
Commento a cura di Vincenzo Barbagallo
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...