3a Giornata del Campionato di Eccellenza gir.B Sicilia

 ACIREALE Trecastagni 3-0
TERNO SECCO!
– Partenza flash e partita finita… il resto è noia –
– D’Angelo, debutto con gol –
 
Al 13′ la partita è già chiusa. L’Acireale parte a razzo e risponde all’acuto del Vittoria, trionfante a Belpasso (1-3) nell’anticipo di sabato.
Mister Breve manda in campo l’Acireale col solito 4-3-3: Cascella; Montella, D’Angelo, Fascetto, Pagano; Truglio, Costanzo, Zumbo; Cordaro, Esposito, Cassaniti.
 
Partono forte i granata e trovano il gol al 6′: D’Angelo gira di testa un corner di Cassaniti. Il tempo di apprezzare la supremazia dei granata, arriva il raddoppio: Cordaro serva un pallone d’oro al giovane Cassaniti che davanti a Liotta non sbaglia. 2-0 e si è ancora al 13mo minuto.
L’Acireale controlla a piacimento la partita, sfiora il gol con Esposito nell’unica palla gol che si è procurato, e poi triplica su rigore al 34′: Truglio viene ingenuamente affondato in area e Costanzo sigla la prima rete del suo nuovo corso.
Il resto della partita è una lenta agonia per i tifosi che non vedranno più nulla.
Purtroppo, non c’è neppure il tentativo di trovare la giocata strappa applausi, vuoi perchè il Trecastagni non ci sta a prendere una vagonata di gol, vuoi perchè mercoledì i granata scenderanno in campo contro il Misterbianco, vuoi perchè il terreno è pesante. Un brivido lo regala solo D’Angelo che nel tentativo di spazzare una difficile situazione, per poco non ucella l’inoperoso Cascella, che deve rimediare sul forte "tiro" del suo compagno colpendo la palla sulla linea di porta. Nonostante tutta la noia, Costanzo cade nella trappola della deconcentrazione e si becca due cartellini gialli che costringono i granata a chiudere in 10 e ad affrontare il Rosolini senza il "faro" del gioco.
 
Pur contentissimi del risultato e soddisfatti di aver visto, nel primo tempo, la squadra cinica e spietata che regola la pratica in 10 minuti, una cosa che ci fa pensare c’è. E’ la seconda partita che il buon Esposito non riesce a toccare palla. Checchè tutti ne possano dire, il capocannoniere del girone è stato un giocatore ad "impatto zero" sul corso della partita. Mal servito, troppo isolato fra i due centrali del Trecastagni, non è riuscito a trovare il guizzo se non in un unica circostanza. Sembrano altri i tempi dei 4 gol al Capo D’Orlando: che sia stato un fuoco di paglia? Speriamo di no, perchè il Vittoria con la coppia Senè-Rosa appare intenzionato a sfruttare ogni minimo passo falso dei granata.
Commento a cura di Vincenzo Barbagallo
 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...