4a Giornata Campionato di Eccellenza gir.B Sicilia

Rosolini ACIREALE 0-2
POKER
– Acireale in versione "anfibio" sbanca Rosolini –
– Cordaro: primo gol da incorniciare –
– Vittoria-Noto: il tempo annacqua il big match, partita sospesa! –
 
L’Acireale alza la voce e vince in condizioni ambientali non proprio favorevoli: il campo infatti è completamente inzuppato d’acqua ed occorre un rinvio di 45 minuti prima che le condizioni per giocare in modo dignitoso fossero ripristinate.
Parte bene l’undici granata, reduce dalla vittoria infrasettimanale di Coppa Italia a Misterbianco. Mister Breve schiera la solita formazione con l’eccezione di Aiello per lo squalificato Costanzo.
Tiene botta nei primi minuti, l’Acireale, ma poi è un predominio tipico di quest’avvio di campionato. Manca il bel fraseggio, ma il terreno di gioco vuole in campo "lavoratori" e non danzatori. Così è sempre e solo l’Acireale che fa la partita, il Rosolini si limita a difendere con ordine. Il risultato però non si schioda perchè a difesa della porta dei locali c’è un portiere in vena di grazia: Limone, infatti, para tutto il parabile ( su Esposito da due passi è strepitoso) e quando non ci riesce lui, sono i suoi compagni a sbrogliare la matassa (Scatà sul piattone di Cordaro a porta vuota).
Così il primo tempo scivola via senza che nessuno riesca a segnare.
Nel secondo tempo in unattimo cambia tutto: Rosolini in avanti, una delle rarissime volte, ma trova il gol dopo una serie di rimpalli. Il segnalinee alza la bandiera e fa annullare la rete tra le inprecazioni dei tifosi di casa. Rovesciamento di fronte: Truglio per Esposito, quest’ultimo che allarga per Cordaro, posto al vertice sinistro dell’area di rigore: sguardo veloce e pennellata a girare che si insacca superando il portiere. Primo gol da ricordare per Cordaro che va a raccogliere l’abbraccio dei tifosi granata.
La partita si fa nervosa, Cordaro è un diavolo e combina guai sulla sua fascia, facendo innervosire un pò gli avversari. C’è tempo per vedere all’opera l’estremo difensore del Rosoliniin un paio di interventi strepitosi. Poi è l’arbitro a dare una mano ai granata assegnando un  rigore abbastanza generoso, secondo noi, su Esposito: Fascetto piazza la palla all’angolino basso e regala il 2 a 0 ai tifosi.
 
In un campo estremamente viscido e ai limiti del praticabile, l’Acireale non cade nel tranello di sottovalutare la sfida o di fare lo snob: indossa le armi "anfibie" e senza troppi fronzoli cerca la vittoria subito. Puntuale arrivano le occasioni e i gol che portano a casa i tre punti meritati nonostante l’episodio favoreve cambi la partita. Nel calcio, si sa, la fortuna ci vuole, ma appellarsi solo a quell’episodio sarebbe mettersi il prosciutto davanti agli occhi: il Rosolini, poco o nulla ha fatto contro la forza dominante degli acesi.
In attesa che si rigiochi a Vittoria il big match della 4a giornata (contro il Noto) sospeso per la troppa pioggia (si stava sullo 0-0) l’Acireale può preparare la partita casalinga contro il Ragusa nel migliore dei modi. La formazione ragusana è tra le migliori del torneo, quindi rappresenta un ottimo banco di prova per la truppa di mister Breve.
Commento a cura di Vincenzo Barbagallo
 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...