1a di ritorno Campionato Eccellenza Sicilia gir.B

 Capo d’Orlando ACIREALE 0-2
FATE LARGO!
– L’ammiraglia granata conquista tre punti dominando! –
– Costanzo-Madonia: regali di Natale! –
 
Che nessuno si permetta di dire che l’Acireale non abbia dominato dal primo all’ultimo minuto di gioco la partita giocata al "Merendino", perchè rischia di far saltare i nervi a tutti i tifosi acesi. Leggittima, senza nessuna ombra, limpida e chiara come l’acqua di una sorgente la vittoria dell’Acireale sul Capo d’Orlando non fa una piega.
Breve inserisce subito la "ciliegina" Madonia che non ha problemi a trovare la sintonia con i nuovi-vecchi compagni. Così l’Acireale scende in campo con : Cascella; Montella, Fascetto, D’Angelo, Pagano- Truglio, Costanzo, Zumbo- Tomarchio,Esposito, Madonia. Esordio per il giovanissmo Tomarchio (classe ’93).
 
L’Acireale già al 6′ sfiora il gol con Truglio, poi è Zumbo a cogliere un clamoroso palo, con un tiro forse deviato dal portiere, infine è Esposito ad impegnare l’esrtemo difensore biancoazzurro. Allora ci vuole un episodio per sbloccare la gara: al 43′ su un calcio d’angolo dalla sinistra, Costanzo anticipa tutti e deposita la palla sotto la traversa, nonostante il tentativo disperato di un difensore piazzato vicino al palo.
Acireale in vantaggio meritatamente, nonostante i locali recriminino per un gol non convalidato per un precedente fallo su Fascetto, non si può parlare neppure di gol annullato.
Siccome è giusto tappare la bocca a tutti, l’Acireale nel secondo tempo pigia ancora sullacceleratore alla ricerca di un  gol che leggittimi la vittoria: Madonia ingaggia un duello con il portiere locale e per ben due volte si vede respingere le sue conclusioni. La partita scivola fino al 30′ del secondo tempo, minuto in cui Madonia viene steso in area da un difensore: Fascetto cede il tiro al neo acquisto granata che non fallisce e bagna il suo esordio con il gol.
 
Leggittimo, dicevamo il successo dei granata. Eppure c’è chi vuol far passare altri messaggi. L’Acireale comunque mantiene la testa solitaria della classifica ed è quello che più conta. Per essere l’ultima partita del 2009, non si poteva chiedere di più. Il titolo di Campioni d’Inverso è più che meritato e forse qualche punticino in più poteva starci, nonostante il cammino perfetto della formazione granata.
L’appuntamento per tutti i tifosi è per il 6 Gennaio, quando per il turno di Coppa Italia arriverà al Tupparello l’ostico Due Torri.
Commento a cura di Vincenzo Barbagallo
 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...