5a ritorno Campionato Eccellenza Sicilia gir.B

 Ragusa ACIREALE 2-3
ESPOSITO: 2 GOL PER VOLARE!
– L’Acireale rimonta e vince anche stavolta! –
– Non preoccupano i tre gol incassati in due partite –
– Noto in extremis a Caltagirone: sempre a -5 ! –
 
Ancora una volta mi costringo a non sapere il risultato della partita odierna e mi tocca soffrire fino alle 21.30, inizio ufficiale della "mia" diretta.
La voce di Mario garozzo mi accompagna in un viaggio senza interruzioni pubblicitarie, senza nessuno che possa disturbare la mia visione.
Parte forte l’Acireale e parte forte il mio urlo di rabbia: Madonia si mangia un gol come un pivellino: tutto solo davanti Lucenti, non riesce ad alzare a sufficienza il pallonetto. La partita scorre liscia, mi aspettavo calci e calcioni, invece il clima in campo è maschio, ma pulito. Il Ragusa tenta qualche sortita, ma non sono altro che sporadici tentativi, eppure regge bene alle spallate dei granata. Granata che non graffiano, neppure quando Truglio non ci crede e non salta tutto solo davanti Lucenti facendomi disperare!
Al 37′ la doccia fredda: il Ragusa passa in vantaggio. Genova gira in rete da centro area, Cascella e Fascetto riescono ad evitare il gol, ma lo stesso Genova irrompe su tutti e gonfia la rete. L’amarezza mi si sta attaccando alla bocca, quando Cassaniti salta un avversario e crossa teso in area: l’ex Perricone tenta un intervento disperato e trafigge Lucenti. 1-1 al 40′.
Nella ripresa, l’Acireale parte con il piede pigiato sull’acceleratore. Zumbo, dal limite, tira verso la porta avversaria: un difensore ci mette la gamba e la palla si spegne di pochissimo alta sulla traversa. Ancora un’occosione dei granata: Esposito pare trattenuto in area, ma l’arbitro fa giocare. Per il Ragusa al 13′ entra Santonocito, e per qualche attimo Montella è in difficoltà: il neo entrato ci prova due volte, ma non inquadra la porta. L’Acireale ha qualche minuto di pausa, ma poi accelera in maniera poderosa. Al 23′ Esposito fa le prove generali della sua doppietta. Azione dalla sinistra: Madonia appoggia a Zumbo, cross immediato e sul secondo palo Cassaniti riesce a rimettere al centro, c’è Lucenti ad anticipare tutti.
Al 25′ Madonia regala l’unica giocata della partita, entra in area di rigore ma fallisce il gol a tu per tu con il portiere, anche sulla ribattuta non trova la porta.
Sul susseguente angolo, D’Angelo impegna a terra, con un colpo di testa, il portiere ragusano. Sul contropiede che ne segue è Rametta(altro ex granata della partita) spara altissimo dal limite.
Si arriva così al 28′: Fascetto spara in area una punizione ad altezza terra, Esposito tocca il giusto e la rete si gonfia! GOOOOOL, sembro allo stadio, chissà cosa avranno sentito i vicini!
L’Acireale continua  a martellare i ragusani: Madonia salta un avversario e viene fermato con le cattive alla sinistra dell’area di rigore. Sulla punizione susseguente, Costanzo sembra essere trattenuto, ma per l’arbitro non è rigore.
Breve cambia la faccia all’Acireale: tre cambi che servono a spezzare la partita, a puntellare il centrocampo e a preservare energie preziose a Madonia, Cassaniti e Truglio. Il modulo diventa un blindato 4-5-1, con il solo Esposito lasciato a pungere. E puntuale Re Leone colpisce al 42′ di testa devinado in rete un cross dalla destra di Montella. C’è il tempo per un incredibile 2 gol del Ragusa che sfrutta un angolo e un rimpallo per battere Cascella.
 
Apprendo solo dopo la fine dalla partita cosa ha fatto il Noto. Le cronache riportano un gol allo scadere su rigore per la squadra "barocca". Peccato, avrei scommesso su un pareggio! Ma va bene così, il Caltagirone non sfrutta il favore dell’Acireale in funzione 5° posto e pare rassegnarsi ad un campionato anonimo, così per la penultima di campionato, non crediamo ci siano le condizioni per nuocere ai granata più di tanto. Anche il Biancavilla non va oltre il pari casalingo e quindi domenica a Noto andrà a giocarsi le ultime carte: fallire domenica significherebbe abbandonare i sogni di gloria!
Commento a cura di Vincenzo Barbagallo
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...