5a ritorno Campionato Serie D gir. I

Modica – ACIREALE 2-0

Cioccolato…amaro!
– Granata a picco: discesa senza freni! –
– Marino: “Tutti colpevoli, non mi salvo neppure io” –

La Contea del Cioccolato, riserva un’amara tavoletta agli acesi. L’ennesima sconfitta di questa maledetta stagione non può essere giustificata solo dalle solite scuse: campo pesante, episodi negativi (gol-non gol), blocco psicologico, carenza fisica. Il Direttore Marino e la società le hanno tentate tutte per di non accusare i giocatori di scarso rendimento e di scarsa personalità. Oggi, a fine gara, il Dg Marino ai microfoni di Radio Etna Espresso ha detto (quasi testuale): “Siamo sull’orlo del baratro, se occorre mi rimetto alle decisione della società. Siamo tutti colpevoli, dal primo all’ultimo giocatore, me compreso. Se proprio devo salvare qualcuno dico: Montella, Riccobono e Calà Campana. Tutti gli altri non stanno rendendo per quello che mi e ci aspettavamo, per quello che il loro curriculum riporta. La speranza è l’ultima a morire, ma così non va proprio”.

Dichiarazioni forti e lucide. La situazione è bruttissima, non ci sono tante possibilità per tirare fuori la squadra da questa situazione. Il cambio tecnico non ha dato la svolta sperata – ma possibilmente si sapeva che le colpe non erano di Breve – la scossa psicologica non c’è stata.

Eppure Mister Infantino ci prova a veder qualche progresso della sua squadra, cita gli episodi ed ingigantisce un po’ la prestazione dei suoi vedendo il bene in una prestazione volenterosa, ma nulla più o quasi.

La cronaca del primo tempo si accende al 29’ : un colpo di testa di D’Angelo viene salvato sulla linea scatenando le proteste dei granata che gridano al gol; ma  segnare è il Modica qualche minuto dopo: Sella supera Mannino con un pallonetto, D’Angelo spazza sulla linea ma il segnalinee vede la palla dentro. 1-0 che manda in tilt il già fragile sistema nervoso dei giocatori granata. Ti aspetti una ripresa con il sangue agli occhi, invece al 52’ è Villa ad imperversare sull’out ed a porgere un pallone d’oro a Sella che non può sbagliare nonostante l’opposizione di Mannino.

L’Acireale a questo punto ha la testa in totale confusione, non riesce a creare altro che qualche mischione infruttuoso. Vanno a vuoto i tentativi di Di Piedi e del subentrato Sene che non riescono a far male al galvanizzato Modica.

Va a vuoto l’ennesima partita della svolta del campionato granata, vanno a vuoto tutti i tentativi di stringersi attorno ai colori granata da parte dei tifosi, organizzati e non, che hanno seguito in buon numero la squadra nonostante la classifica.  Però, nulla si smuove nella testa dei giocatori che paiono completamente in balia degli eventi. La situazione diventa sempre più complicata e non sarà facile uscire dal tunnel in cui versa la squadra, specie se non si riuscirà a mettere la grinta e la voglia necessaria per superare gli avversari che appaiono di volta in volte sempre più determinati dei giocatori in maglia granata.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...