1° TURNO COPPA ITALIA

ACIREALE – Palazzolo 2-0
GIOVANI E BELLI
– Lombardo-Arnone: Palazzolo affonda in 10 minuti –
– Ottima prova dell’undici granata –

 

L’Acireale di Mister Gardano sciorina una prova maiuscola e manda a casa le velleità del Palazzolo in appena 10 minuti: l’uno-due dei granata è frutto di una pressione costante durata per oltre metà del primo tempo in cui i gialloverdi acreidini non hanno capito proprio nulla in campo.

Fraseggi corti, movimento continuo,  Panepinto ispirato (coadiuvato da Zumbo e Vezzosi) che ha alimentato le azioni dell’Acireale che ha stretto il Palazzolo nella sua metà campo per oltre 25 minuti.
Insomma, la vittoria non è figlia del caso e costituisce un’ottima iniezione di fiducia a tutto l’ambiente.
Non che si debbano fare voli pindarici ma questi ragazzi terribili visti all’opera nei due incontri di coppa Italia sembrano avere le carte in regola per una stagione importante. Ovvio che da domenica si fa sul serio, i 3 punti sono molto più appetibili della qualificazione in Coppa Italia, per cui il Palazzolo potrebbe aver giocato sottotono, però nessuno ci tiene ad uscire suonato dal campo come la truppa di Anastasi, quindi qualche merito l’Acireale deve pur averlo.
Gardano schiera l’Acireale con il 4-3-3 cambiando qualcosa rispetto la partita precedente: Zelletta in porta; Silvestri-Lombardo-Fascetto-Trovato; Zumbo-Panepinto-Vezzosi; Godino-Maffucci-Arnone.
Solo 3 minuti di orologio: Lombardo svetta su tutti e  porta in avanti i granata su angolo battuto da Trovato.
Al 8’ ancora Lombardo, sugli sviluppi di un altro calcio d’angolo, sbaglia l’impatto col pallone e manda alto sulla traversa.
Il raddoppio dei granata all’11’: Fascetto verticalizza per Maffucci, il controllo dell’attaccante è spettacolare (in scivolata) la difesa della palla altrettanto e l’assist per Arnone preciso, il numero 11 granata fredda il portiere di destro in diagonale.
Passano i minuti e del Palazzolo nessuna notizia: al 18’ Trovato scambia con Arnone e tira sicuro in porta, la palla impatta con la testa di un avversario e finisce sul fondo.
Finalmente il Palazzolo si affaccia oltre la linea mediana: Zelletta deve deviare in angolo un tiro dal limite di Spampinato.
Al 38’ Maffucci spreca un cross di trovato indirizzando la palla di poco a lato con un colpo ti testa che lascia immobile il portiere avversario. Podo dopo, un tiro dell’attaccante granata viene rimpallato in angolo da un difensore.
Alla fine del primo tempo il pubblico applaude convinto al rientro negli spogliatoi.
Nel secondo tempo, il Palazzolo  cerca di mischiare le carte ed inserisce lo spauracchio Panatteri. Al bomber viene messo il bavaglio dal duo Fascetto-Lombardo e a parte un tiro da fuori area non viene concesso nulla.
L’Acireale invece continua a cercare il gioco ed i gol, che però non arrivano per la sfortuna (vedi tiro di Zumbo al 10’ su cross di Panepinto, che colpisce la schiena di un avversario) o per troppa stanchezza (Maffucci al 31’ spreca da ottima posizione) o per troppa sicurezza (Savanarola al 44’ tutto solo impatta il piede sul terreno e manda a lato).

Nelle due partite giocate al Tupparello si sono viste più rose che spine. Se contro il Cittanova le disattenzioni difensive hanno costretto i granata a subire il pareggio degli ospiti, battuti poi al 93’ , contro il Palazzolo c’è stata una sola squadra in campo. Per questo avvio di stagione va bene così!
Domenica si fa sul serio: il Gelbison Serre è avversario ostico e va preso con le molle. Ai giovani granata spetta confermare le buone impressioni destate finora.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...