1a giornata Campionato serie D

ACIREALE  – Gelbison Serre 0-0
Pari e patta!
– Gran primo tempo, poi il calo nella ripresa –
– Senè raccoglie l’applauso del pubblico acese: per poco non beffa i granata –

Un Acireale dai due volti non riesce a piegare la resistenze del Gelbison Serre e per poco non rischia la beffa con l’ ex Senè che non centra la porta su un’insidiosa conclusione.
Gardano, per la prima in campionato si affida al 4-2-3-1: Zelletta in porta, Silvestri-Lombardo-Fascetto-Trovato;  Vezzosi-Zumbo; Godino-Panepinto-Savanarola; Maffucci a far da terminale offensivo.
Parte forte, l’undici di casa come ormai ha abituato in queste prime uscite: Godino dopo un giro di cronometro svirgola in area di rigore un cross proveniente dalla sinistra.
Al 5’ Panepinto pesca in area Fascetto su punizione , ma l’impatto con la palla non è dei migliori e l’occasione si spegne a lato.
Al 10’ su calcio di punizione il Gelbison impegna Zelletta che si rifugia in angolo.
L’Acireale comunque gioca meglio, i fraseggi tra i centrocampisti sono veloci e mettono in difficoltà l’undici ospite. Su un’azione di pressing alto, Godino (al 17’)riesce ad impossessarsi di una palla vagante sulla trequarti, si accentra e scaglia un tiro che si perde alto sulla traversa.
Risponde subito dopo il Gelbison: ma da ottima posizione Manzillo si mangia un gol fatto.
Ancora insiste l’Acireale: Panepinto costringe all’uscita con i pugni il portiere ospite, sull’angolo susseguente si crea una mischia in area che non porta a nulla.
Al 24’ è Zumbo a sprecare un’occasionissima: sul cross di Maffucci il portiere ospite ha un’incertezza e perda palla, il numero 8 granata di destro prova a piazzare la palla, ma a 3 metri dalla linea  Braca riesce a respingere a portiere battuto.
Sale in cattedra Savanarola, spostato sulla sinistra dello schieramento acese: al 25’ salta un avversario ma la conclusione e priva di porta e non impensierisce il portiere. Poi al 33’ il funambolico numero 7 granata prova a beffare Spicuzza con un tiro-cross dal fondo: la palla si perde fuori di un pelo. Alza il ritmo la formazione granata che stringe d’assedio gli ospiti. Su un calcio d’angolo al 39’Lombardo colpisce a colpo sicuro ma con un bel balzo alla sua destra Spicuzza strozza in gola l’urlo del gol ai 1500 del Tupparello.
Il secondo tempo vede l’Acireale un pò affaticato, ma sempre propositivo: ma l’occasione migliora la crea il Gelbison. Al 15’ l’ex Senè sfiora il gol con un bel tiro dal limite, poi una distrazione di Lombardo (al 25’) consegna la palla all’attaccante senegalese: questi serve il compagno meglio piazzato resistendo al ritorno di Fascetto, ma il tiro viene parato da Zelletta.
I granata ci mettono tanta buona volontà, ma le occasioni latitano così l’unico tiro pericoloso lo effettua Godino al 33’: dall’altezza dell’area piccola il tiro finisce a lato.
ancora il tempo di assistere a qualche mischia in area avversaria, ma la partita finisce senza sussulti, con le due squadre che raccolgono gli applausi del pubblico presente .
Acireale dai due volte, quindi: spumeggiante nel primo tempo, un pò meno brillante nella ripresa, ma sempre votata al gioco propositivo voluto da mister Gardano. Il pubblico ha sicuramente apprezzato la voglia e lo spirito dei giovani granata che hanno cercato, seppur con poca lucidità, di vincere la partita fino al 90’.
Domenica si va a fare visita alla Valle Grecanica, vittoriosa fuoricasa contro il Sant’Antonio Abate.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...