4a giornata Campionato Serie D

ACIREALE – Hinterreggio 1-1
SOLO UN PUNTO
– Granata in vantaggio con Lombardo –
– 2 tiri, un gol: Hinterreggio spietato –

L’Acireale esce a testa china dopo aver provato tutto il possibile per aver ragione di un quadrato Hinterreggio che ha sfruttato le poche occasioni create e ha portato a casa un punticino che fa classifica. Trovato finalmente il gol in campionato, il team granata non è riuscito a concretizzare la varie occasioni da rete create. Manca la stoccata finale , manca la cattiveria necessaria sotto porta, manca quel pizzico di fortuna che potrebbe girare la partite a proprio favore.
Intanto prendiamo per buone le occasioni  create su palla inattiva: Lombardo è un’arma importante, il più continuo (paradossalmente) a trovare le occasioni sotto rete, stavolta è riuscito a sbloccare la gara. Su azione si fatica un pò: la mole di gioco prodotta ha portato solo due occasioni con Savanarola. C’è da far trovare più facilmente la via della porta agli attaccanti. Da apprezzare la contiuità con cui la squadra granata ha cercato di vincere la partita fino alla fine, tendo botta nei minuti di difficoltà, rispondendo colpo su colpo ai più quotati avversari .
Ma andiamo con la cronaca.
Gardano cambia un pò il modulo iniziale e presenta un 4-3-1-2 con Zelletta tra i pali; Silvestri-Lombardo-Fascetto-Trovato; Vezzosi-Panepinto-Zumbo; Godino ad agire dietro il duo Savanarola-Maffucci.
Il primo tiro è di Fascetto: la sua punizione metteun pò in ambasce il portiere ospite. La risposta dell’ Hinterreggio arriva al 12’ ma la punizione calciata dagli uomini di mister Di Maria finisce alta sulla traversa.
16’ Savanarola batte un calcio d’angolo,ma in area nessun granata è pronto alla deviazione. Al 18’ è Zumbo a pescare in area Savanarola che però viene anticipato da un avversario.
Il forcing dei granata si fa più continuo:
Al 33’ su angolo di Trovato dalla destra, Lombardo trova una deviazione sul suo colpo di testa. Un minuto dopo  è Panepinto a impegnare il portiere su punizione smanacciata oltre la traversa. Sugli sviluppi del calcio d’angolo è ancora Lombardo a svettare su tutti, ma la palla finisce alta.
Occasionissima per l’Acireale al 37’: il portiere rimette dal fondo appoggiando ad un difensore ai limiti dell’area di rigore, il controllo non è dei migliori ma Savanarola non approfitta del regalo e tenta un tiro a giro che si spegna alto sul sette.
Ma il gol dell’Acireale è nell’aria e arriva al 40’. Ancora un calcio d’angolo
dalla destra di Trovato: stavolta Lombardo è immarcabile e spedisce in gol.
Meritato vantaggio granata.
La gioia del vantaggio dura il tempo dell’intervallo. 
Alla prima occasione l’Hinterreggio pareggia:  al 2’ un tiro in diagonale dal limite dell’area da parte di Arigò  impegna Zelletta, sul  lato opposto è lesto La Canna a segnare il più facile dei gol.
Sulle ali dell’entusiasmo l’Hinterreggio si rende pericoloso in un paio di occasioni bucando sempre dal lato destro della formazione granata. Al 8’ è bravo Zelletta a mettere la mano sul diagonale di Taverniti, al 13’ un  tiro di Ancione si spegne sul fondo.
L’Acireale prova a reagire al 14’ : Trovato in percussione personale si accentra e tira, ma il portiere riesce a parare senza difficoltà.
La partita è apertissima e l’Hinterreggio al 15’ costruisce l’azione più pericolosa. Stavolta è dalla sinistra che La Canna crossa forte e basso, ma trova FAscetto pronto al rinvio. Ancora un pericolo per l’Acireale al 17’: Franceschini fa da sponda per Marguglio in area di rigore,ma il tiro del numero sette è centrale. Inizia il valzer delle sostituzioni, Puglia rileva uno stanco Zumbo e si rende subito pericoloso al 21’ : il suo tiro è però centrale.
Al 23’ Trovato trova il fondo e crossa una palla invitante sul primo palo, Savanarola è lesto a girare verso la porta, ma la palla esce di poco.
Al 26’ ancora Trovato crossa sul secondo palo,Pugli mette dentro per Maffucci, ma il portiere si stende in tuffo e sventa il pericolo.
Al 32’ ci prova Panepinto a portare in avanti i suoi, ma il suo tiro dellimite si spegne fuori.
La stanchezza e la fastidiosa pioggerellina che cade sul Tupparello hanno il sopravvento, anche se l’ultima occasione della partita è a favore dell’Acireale: al 48’ si accende una mischia in area in cui nessun granata è lesto alla deviazione da tre punti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...