17a giornata Campionato Serie D gir.I

ACIREALE – Noto 0-3
AFFONDATI
– Vittoria dei netini con merito –

Nessuno alla vigilia avrebbe immaginato una partita del genere al Tupparello.
Il Noto vince con pieno merito sfruttando con cinismo e senza farsi pregare la difficoltà dell’Acireale a reagire allo svantaggio.
L’ undici di Gardano cede mentalmente, più che dal punto di vista fisico o del gioco, facendo apparire il Noto una squadra di spessore.
Non ce ne vogliano gli amici di Noto, ma la vittoria della squadra barocca è frutto soprattutto della debacle dei granata di casa.
Gardano ha scelte obbligate nel comporre la formazione. Zelletta tra i pali; Silvestri e Trovato con Lombardo-Fascetto schierati in difesa; D’Adamo-Panepinto-Zumbo;  Savanarola –Arnone dietro Lo Bosco in avanti.
La partenza dell’Acireale è fulminea a sfortunata: al 1’ Lo Bosco verticalizza per Arnone che a tu per tu con Piazza non riesce a scavalcare il portiere in uscita.
Neppure 120 secondo dopo, ancora Arnone trova il taglio giusto ma da posizione decentrata spara addosso a Piazza.
L’Acireale pressa, ma al 17’ Rizzi trova il gol della domenica, con Zelletta leggermente fuori dai pali: il numero 7 netino riesce a girasi dal limite dell’area e a disegnare una parabola sotto la traversa.
Il gol manda a gambe all’aria l’Acireale che , per trovare una reazione ci mette un bel pò.
Al 31’ Fascetto su punizione chiama all’uscita Piazza che anticipa con i pugni Lo Bosco.
Al 36’  Arnone , sempre lui, chiama all’intervento l’estremo difensore netino che devia un’acrobatica semirovesciata scoccata dal vertice dell’area piccola.
Al 38’ Fascetto ci prova con un tiro dalla trequarti, ma la palla è fuori di poco.
L’ultima occasione per i granata capita ancora sui piedi di Arnone: stavolta è Trovato a imbeccare dalla sinistra il numero undici che però trova ancora uno strepitoso Piazza tra lui ed il gol.
Nella ripresa ti aspetti un Acireale all’arma bianca, che attacchi con ritmo e criterio la difesa netina, invece non accade nulla di tutto questo, anzi il Noto legittima la vittoria chiudendo la contesa.
Al 1’ è Villa a tirare debole verso Zelletta; la replica dell’Acireale è al 4’ con Fascetto su punizione che impegna Piazza.
Al 9’ ancora Villa fa le prove generali del gol: il suo tiro dal limite è strozzato .
Al 12’ un grossolano errore di Silvestri spiana la strada al raddoppio del Noto: Villa, servito in superiorità numerica da un compagno, riesce a eludere l’intervento di Lombardo e piazza la palla alle spalle di Zelletta.
Al 31’ Barbieri sfrutta un’altra indecisione della difesa granata e supera Zelletta depositando in rete la palla del sonoro 0-3 facendo scorrerei titoli di coda della partita.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...