19a giornata Campionato Serie D gir.I

ACIREALE – Valle Grecanica 1-0
VITTORIA NEL PANTANO
– Savanarola firma il successo –
– E’ la Vittoria del gruppo –

In un Tupparello che sembra una gigantesca pozzanghera, l’Acireale conquista con i denti una vittoria fondamentale per dar ossigeno ad una classifica che reclamava punti da tre giornate. E’ bastato il guizzo di Savanarola per aver ragione di un ostica Valle Grecanica, venuta al Tupparello con intenzioni  tutt’altro che da vittima sacrificale. Lo scontro salvezza alza i toni della contesa che nel fango assume connotati da guerriglia sportiva.
Gardano fa di necessità virtù e schiera a sorpresa il reintegrato Maggio che risulterà tra imigliori in campo. La formazione granata quindi è la seguente: Zelletta tra i pali; Maggio–Lombardo-Vezzosi-Trovato; Zumbo-Panepinto e Silvestri; Savanarola-Lo Bosco e Arnone.
Il campo non agevola la manovra di una squadra come l’Acireale e la partita si incanala in una prova tra il fango. I primi minuti servono a prendere le misure ad un terreno viscido e pieno di pozzanghere, così il primo tiro verso lo specchio della porta è di Zumbo al 10’ che prova a sorprendere il portiere della Valle Grecanica Nocera, che controlla nonostante un rimpallo.
Al 15’ il gol che deciderà l’incontro: punizione dalla sinistra di Trovato, Savanarola svetta a centro area segna il suo 5° gol stagionale.
La partita già nervosa si alza nei toni e a farne le spese è il numero 4 ospite.
Al 23’ un rimpallo quasi favorisce il raddoppio dei granata: un difensore rinvia sulla schiena di un compagno, ma Nocera si ritrova il pallone tra le mani.
Al 37’ Lo Bosco trova il guizzo a centro area e svetta sulla punizione di Trovato dalla destra: Nocera si esalta e alza sulla traversa.
L’Acireale sulle ripartenze cerca di chiudere la gara così al 40’ Arnone ci prova dalla  distanza, ma il suo tiro non inquadra la porta.
La Valle Grecanica si fa pericolosa al 43’ : Zelletta è bravo è distendersi alla sua destra e a salvare il vantaggio. L’ultima occasione del primo tempo è per l’Acireale: Lo Bosco interviene con tacco su un angolo calciato basso sul primo palo, ma la palla è fuori.
Alla ripresa della contesa è Zelletta che al 2’ deve controllare un tiro a fil di palo del numero 8 della Valle Grecanica.
Al 4’ Maggio prova la botta su punizione dai 20 metri in posizione centrale. la barriera contiene il tiro che finisce fuori.
Al 9’ Lo Bosco serve Arnone che dal limite cerca il tiro a giro , ma la palla si perde di poco fuori.
Bisogna dire che la partita risente del terreno pesante e le azioni sono frutto di iniziative personali: è difficile organizzare il gioco e tenere palla nonostante  il vantaggio di un uomo non è ben sfruttato dalla formazione di Gardano che comunque non corre pericoli fino al 21’ quando Zelletta deve volare all’angolino alto e salva il risultato.
Al 25’ Lo Bosco prova a beffare il portiere ospite dalla distanza, ma il rasoterra è fuori a fil di palo.
La partita praticamente finisce qui, con l’Acireale che amministra il gioco con qualche tentativo in alleggerimento che si arena non appena la palla tocca il terreno del Tupparello e la Valle Grecanica che, con un uomo in meno, non riesce a creare altri pericoli alla porta di Zelletta.
Tra sette giorni si replica al Tupparello: arriva il forte Palazzolo. Per un testa-coda fondamentale per le due formazioni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...