24a giornata Campionato Serie D gir.I

ACIREALE – Licata 0-0
Un pari che non serve a nulla!
– Granata volenterosi ma spuntati –
– La classifica peggiora: il baratro è vicino –

Un pareggio che serve a muovere la classifica ma lascia una brutta consapevolezza ai tifosi granata: la squadra continua a paventare grosse difficoltà a concludere a rete, manca una vera prima punta che possa scardinare le squadre avversarie che si chiudono a riccio dietro. Se non si sfruttano le occasioni fuoricasa sarà difficile riuscire ad evitare i playout. Non basta la grandissima volontà messa sul green dall’undici di Gardano : occorre inventarsi altro.

L’Acireale schierato da Gardano presenta Romano tra i pali al posto di Zelletta, Mautone –Lombardo al centro della difesa, dove ai lati agiscono Maggio e Trovato; centrocampo con Silvestri-Panepinto-Tomarchio; tridente mobile in attacco con Arnone-Iannelli-Savanarola.
Ad aprire la danze è l’Acireale: Trovato mette in area una punizione dalla destra, il portiere deve anticipare in tuffo tutti per sventare il pericolo.
Al 13’ l’arbitro è deciso nell’ammonire il bel tuffo di Vella in area, è una delle poche occasioni in cui il Licata si affaccerà nell’area avversaria.
Al 15’ una buona combinazione Arnone –Iannelli –Arnone il cui tiro è forte, ma alto sulla traversa.
Ancora Acireale un minuto più tardi: Savanarola di testa manda out un cross di Trovato.
Al 25’ Savanarola riesce a saltare il suo diretto avversario, ma il cross basso viene spazzato dalla difesa gialloblù.
Al 38’ Trovato trova il fondo e dalla sinistra riesce a mettere in mezzo, Iannelli controlla di petto, ma gira alto.
Due minuti dopo, Silvestri pesca una bella verticalizzazione per Savanarola, il diagonale dell’esterno granata si spegne sull’esterno della rete.
Allo scadere della prima frazione di gioco tocca al tiro di Iannelli colpire i tabelloni pubblicitari posti dietro la porta.
Nella ripresa il leitmotiv della partita non cambia: Acireale volenteroso e generoso nel tentativo di trovare il gol, Licata ordinato e rinunciatario posto a guardia dell’obiettivo punticino.
Così tocca a Silvestri provare la via della rete all’ 8’: il suo colpo di testa rimpallato da un difensore si alza a campanile e spiove sotto la traversa, il numero uno del Licata si supera e manda in angolo.
Poi una serie di tentativi di Arnone non hanno fortuna e neppure Iannelli riesce a superare l’estremo difensore ospite che para facilmente al 17’.
Il Licata mette fuori la testa al 20’: Tiscione ci prova con un diagonale che finisce a lato.
Al 27’ ci prova anche Tomarchio: il tentativo al volo si smaterializza con l’impatto infelice col pallone.
Al 34’ altra occasionissima su palla inattiva per i granata: Panepinto centra in mezzo l’area di rigore un corner, Savanarola trova l’impatto con la palla che fa la barba palo.
L’ultima vera occasione la registriamo al 35’: Iannelli fa la sponda per Arnone, il numero 8 granata alza troppo la mira.
Poi la gara procede con i tentativi, neppure troppo ordinati, dell’undici granata che non riesce a trovare varchi e neppure le sotituzioni effettuate da Gardano riescono a girare la partita.
I risultati dagli altri campi non faranno dormire sonni tranquilli a tutto l’ambiente: la classifica peggiora e la sterilità dei granata è una brutta costante dell’ intero campionato dei granata.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...