25a giornata Campionato Serie D girone I

Cosenza – ACIREALE 1-1
PUNTO PESANTE
– Si sblocca Iannelli, granata raggiunti nel finale –
– Bisogna credere alla salvezza fino in fondo! –

L’Acireale è viva. Lo ha dimostrato nell’incontro piu’ arduo, nella “tana del lupo””. Pronti via ed è Iannelli a gelare il San Vito: Franza smanaccia in malo modo un traversone di Zumbo, il numero 10 granata arriva dalle retrovie e d’esterno destro batte il portierino rossoblu. Il Cosenza non ci sta e si affaccia nella meta’ campo granata saggiando i riflessi di Zelletta con un sinistro su calcio franco di Varriale. Al 12′ l’occasione piu’ importante per gli uomini di Napoli: Mosciaro sbuca dall’out di destra e calcia trovando la pronta respinta di Zelletta, il pallone viene raccolto da Arcidiacono che trova l’opposizione di uno stoico Savanarola. L’Acireale , dal canto suo, inizia a macinare gioco e colleziona due nitide palle gol:al 14′ è Ciro Aiello ad esplodere il sinistro dalla distanza impegnando severamente Franza. Due minuti piu’ tardi Ciccio Fascetto calcia in maniera magistrale una punizione trovando ancora una volta l’opposizione del numero 1 locale. L’Acireale sale in cattedra: Iannelli , Savanarola ed Aiello fanno venire il mal di testa alla retroguardia locale. Mautone e Zumbo non lasciano nulla al caso e ,con l’aiuto del factotum Savanarola, padroneggiano in lungo ed in largo la meta’ campo. I silani fanno capolino nell’area avversaria solo al 42′ quando un colpo di testa di Ciano fa carambolare il pallone nei pressi di Varriale che non trova il tap-in. Il secondo tempo inizia sulla falsa riga della prima frazione di gioco. L’Acireale mantiene il pallino del gioco costringendo spesso all’errore i dirimpettai cosentini. I granata controllano agevolmente la partita, gestendone i tempi di gioco e cercando qualche sortita offensiva. Il cronometro segna il minuto numero 73 quando, dopo un potenziale contropiede dei granata, Varriale trova il pareggio con una punizione deviata . A questo punto il San Vito si aspetta l’assalto all’arma bianca dei “lupi”, ma due minuti piu’ tardi è’ Arnone , subentrato ad un piu’ che positivo Aiello, a tentare la fortuna con un bel destro a girare. Il Cosenza cerca di di avanzare il proprio baricentro, è Arcidiacono a tentare la botta al volo non creando particolari patemi d’animo a Zelletta. Le ultime due occasioni importanti capitano all’Acireale: prima Zumbo , servito da Iannelli conclude sul corpo di Franza, e poi Arnone , non servendo Savanarola, calano il sipario sul match del San Vito. Una prestazione convincente, utilizzando un eufemismo, dei granata del duo Gardano-Rana . Domenica scontro diretto al D’Ippolito di Lamezia contro il Sambiase dell’ex Radicchio.

Mario D’Amico
fonte: forzacireale.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...