5a giornata Campionato Serie D gir.I

Savoia – ACIREALE 4-1
NESSUNA SCUSA
– Prestazione indecente dei granata –
– Così si rischia davvero! –

Ed anche questa è andata! L’ennesima amarezza stagionale, nonostante i buoni propositi di Marra e giocatori di invertire la rotta. Fuori Gardano, rimodulato il lavoro, ma il risultato non cambia, anzi. Ancora sconfitti fuori casa, stavolta con un pesante passivo. E senza nessuna scusante. Il Savoia è squadra che attualmente attraversa un buon momento, ha iniziato con il motore a palla, 12 punti in 5 partite, bomber Incoronato a quota 5 gol, Savarese che è un giovane al di sopra della media, chi lo ha visto giocare in altre circostanze ne  aveva annusato il valore, ma non possiamo sentire i commenti dei giornalisti torresi definire “l’Acireale modesto” , “fanalino di coda” con il tono di chi sa di aver vinto contro una squadra che non ha fatto nulla per meritare l’onore delle armi.
5 partite , un punto. In pochi avevano pensato questo tipo di stagione per il tem acese, eppure i fatti stanno confermando che qualche errore di valutazione sia stato commesso da parte degli addetti ai lavori che parlavano di una rosa di qualità. I margini di miglioramento ci sono, perchè finora non si è visto nulla, se non qualche sprazzo di gioco contro la Nissa, squadra giovane che comunque è riuscita a rimontare l’Acireale, portando via meritatamente un punto dal Tupparello.
Domenica si rende visita al Noto e non si deve fallire l’appuntamento con la vittoria, perchè lo impone la classifica e perchè si deve cambiare rotta.

La cronaca
Al 10’ l’Acireale è in vantaggio con un’azione simile a quella della settmana precedente contro la Nissa: Macrì si libera del diretto avversario sulla destra, serve Tedesco in corsa, il tocco di piatto è preciso e il portiere battuto.
Al 14’ risponde il Savoia con Savarese: il tiro da 20  metri non impensierisce Pandolfo che controlla agevolmente.
Al 17’ l’Acireale vacilla sulla sua destra: Ianniello protegge in scivolata una palla destinata sul fondo, Cucinotti è fuori tempo, l’attaccante si rialza e serve Incoronato che spara alto.
Al 27’ ancora Savarese chiama Pandolfo al tuffo con un bel tiro dal limite.
Il debole fortino granata cede al 33’, quando dopo una bella azione il Savoia pareggia. Incoronato appoggia indietro una palla invitante per Perretta che tira dal limite beffando Pandolfo con un tiro angolato, ma non irresstibile.
L’Acireale come avviene in questa stagione non sa reagire e anzi prima del riposo va sotto. Al 44’ il solito Savarese  si fa beffe di tutta la difesa granata e verticalizza per Incoronato che, a tu per tu con Pandolfo, non sbaglia.

Gli incubi per gli uomini di Marra non finiscono nella ripresa.
Al 5’ Perretta tenta il personale bis con un tiro da 25 metri, palla a lato.
Al 17’ l’Acireale perde malamente palla e si fa cogliere impreparato sul ribaltamento: lancio per Falanga che si presenta davanti Pandolfo in uscita al limite dell’area, sgambetto del portiere granata e rigore inevitabile. Dal dischetto Guarro si fa perdonare l’errore di Coppa Italia e porta il Savoia sul 3-1.
Marra a questo punto inserisce Varriale che si affinca ad un impalpabile Cortese e a Tedesco, ma la squadra appare sbilanciat e non in condizione per supportare i tre attaccanti.
Al 25’  Guarro eccede nell’agonismo e stende Scilipoti con un’entrata ai limiti del rosso, l’arbitro ammonisce il giocatore che però viene espulso per doppio giallo.
Nonostante l’uomo in più l’Acireale non riesce a rialzare la testa, anzi subisce l’iniziativa del Savoia che le tenta tutte per arrotondare il punteggio.
Così al 42’ Pallonetto (con altri tre compagni) i presenta a tu per tu con Pandolfo battendolo con un tocco che si insacca sotto la traversa.

Il Tabellino
SAVOIA 4
ACIREALE 1

SAVOIA: Loccisano, Falanga, Guarro, Esposito, Scudieri, Fontanarosa, Savarese, Giraldi, Incoronato, Perretta (36’st Manfrellotti), Ianniello (29’st Pallonetto). A disp.: Vitiello, Catalano, Nasto, Manfrellotti, Rabbeni. All. Vitter.
ACIREALE: Pandolfo, Scillipoti, Manganaro, Profeta (30’st Scarpitta), Cucinotti, Patti, Macrì (19’st Tomarchio), Castellano, Cortese, Butera (19’st Varriale), Tedesco. A disp.: Licciardello, Sciarrone, Maggio, Corso. All. Marra
RETI: 11’pt Tedesco, 33’pt Perretta, 44’pt Incoronato, 18’st rig. Guarro, 42’st Pallonetto.
ARBITRO: Cassarà di Cuneo (Lombardo di Latina e De Meo di Formia)
NOTE: ammoniti Guarro (S), Patti (A), Manganaro (A), Pandolfo (A), Castellano (A). Espulsi Guarro (S) e Scarpitta (A)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...