18a giornata Campionato Serie D girone I

ACIREALE- Messina 0-1
RISULTATO BUGIARDO
– Oltre 1800 spettatori spingono l’Acireale –
– Palella furioso: abbiamo perso 11 contro 14 –

L’ Acireale non riesce a festeggiare con il botto la prima giornata del nuovo corso del presidente Palella. Il Messina dall’alto della sua esperienza e della sua classifica fa suo l’incontro ed incamera tre punti fondamentali per la lotta la vertice del campionato. All’Acireale restano i meriti di aver messo alle corde il più quotato avversario e di aver riacceso l’entusiasmo dei suoi tifosi, accorsi in quasi 2000 unità rispondendo all’invito della nuova dirigenza.

Marra schiera l’Acireale con un 4-3-3 con Provenzano subito in cabina di regia a dettare i tempi del gioco e la manovra appare più fluida rispetto alle precedenti prestazioni. Il Messina, in avvio , tiene bene il campo e da squadra navigata, lascia sfogare i granata senza correre troppi rischi nonostante i tentativi di Rabbeni e Puntoniere.
Il Messina riesce ad arginare la foga degli acesi che trovano un muro giallorosso: sono infatti diverse le situazioni in cui si crea qualche mischia davanti Lagomarsini, che però è quasi inoperoso.
Che i giallorossi siano una grande squadra si capisce quando tentano di affondare i colpi intorno alla mezzora: Corona per due volte riesce ad inserirsi sulla sinistra creando il panico davanti Pandolfo, bravo a sfruttare i tentennamenti di Re Giorgio che non affonda il colpo perdendosi in troppi ricami ed ignorando Chiaria meglio piazzato. Ma al 36’ si concretizza il vantaggio ospite: Savanarola spara da due passi su Pandolfo e Patti, la palla finisce sui piedi di Chiaria che non può far altro che sbatterla dentro.
Il vantaggio del Messina spegne un pò di entusiasmo e l’Acireale non riesce più a rendersi pericoloso fino alla fine del tempo.

Nel secondo tempo Marra cambia assetto e passa ad una difesa a tre: Manganaro e Marchese vengono avanzati a centrocampo, rispettivamente a sinistra e a destra, Puleo subentra a Finocchiaro piazzandosi tra Silvestri e Patti; Fricano prende il posto di Tomarchio e l’Acireale passa ad un 3-4-3.
L’Acireale va vicinissimo al gol in avvio con Fricano che di testa spedisce incredibilmente a lato un cross di Marchese a due passi da Lagomarsini.
Il Messina si fa vivo con Bucolo dal limite che sfiora il palo con un rasterra. Sarà l’ultimo squillo della capolista che serra le fila e baderà solo a difendersi.

Marra tenta anche l’ultima carta a disposizione al 21’: Romano subentra a Puntoriere. Il neo acquisto granata ci prova subito: cross di Marchese, Romano in semirovesciata impegna Lagomarsini centralmente.
L’Acireale crede nel pareggio e getta il cuore oltre l’ostacolo, attaccando il Messina a pieno organico. Provenzano si piazza in cabina di regia e giostra il gioco sui due fronti: Manganaro e Marchese si trovano spesso in condizione di crossare e creare pericoli.
Non è un caso che  il numero uno giallorosso deve rintuzzare un cross di Manganaro che diventa quasi una palombella beffarda, mentre è miracoloso su Marchese che in diagonale ravvicinato gli spara addosso , tra la disperazione di pubblico e compagni.
L’ultima vera occasione dell’Acireale capita a Rabbeni che in diagonale sfiora il gol alzando sulla traversa.
Infine un episodio su Romano, spinto a due mani da un difensore ospite, fa gridare al rigore che solo la terna e il solito Lo Monaco jr  non vedono.

Finisce con un altra sconfitta la 18a giornata di campionato, la prima di ritorno, per gli uomini di Marra che hanno dato tutto il possibile per battere il Messina e che alla fine possono solo raccogliere gli applausi convinti dei propri sostenitori, usciti dagli spalti del Tupparello con la consapevolezza che la squadra può lottare fino alla fine per salvare la categoria.
In serata, il presidente Palella ospite in una nota trasmissione sportiva televisiva , ha annunciato che oltre i nuovi acquisti ha in corso 3-4 trattative  che sicuramente andranno in porto così da rafforzare la rosa a disposizione di Marra.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...