Archivi categoria: FANTACALCIO

La quarta giornata

 TEAM GALANTE I SOLITI meno PippoFino  11-5 
 
La pesante assenza, non del pres…,quella è semmai una pesante presenza!, di Pippofino, si fa sentire come un macigno sugli equilibri precari de I Soliti, costretti all’ennesima deblache, con un rotondo -6 che non lascia scampo a recriminazioni varie.
Ma iniziamo dalle formazioni. A sorpresa anche il TEAM Galante presentava un assenza stava a bordo campo Santo sostituito da Mario Scalia, vecchia conoscenza dei campi in erbetta sintetica. TEAM: Mario-Davide-Alfio-Nino-Enzo.
I SOLITI: Carlos-Lorenzo-Muccapazza-ilpres-AntonioB.
Sulla carta la partita sembra equilibrata…
Partono bene i ragazzi senza casacca, e Lorenzo infila di forza dalla destra uno spendido gol dopo un azione personale.
Ma si ripete la frittata…1-2 e il TEAM è in vantaggio…
Si perdono subito le posizioni, si fatica a trovare la giusta intesa con il neoarrivato AntonioB e non c’è lo spirito di squadra che dovrebbe supplire alle carenza fisiche dei componenti. Mister Carlos si sgola a chiamare le posizioni difensive, ma l’assenza di PippoFino è più grave de previsto e la difesa fa acqua da tutte le parti, così ad ogni azione il Team crea apprenzione e pericoli. Di contro, l’attacco de I Soliti sembra allo stesso tempo più minaccioso, seppur impreciso, ma statico…Così tra le occasioni sprecate da parte di Muccapazza e AntonioB e i gol del TEAM il punteggio va sul 4-1.
Poi una reazione d’orgoglio si risolve con due bei gol, un tiro dalla distanza ed una deviazione sotto misura su pennellata del bisontinobalenottero ilpres su calcio d’angolo, entrambi di Lollo, che portano la partita sul 5-3.
A questo punto AntonioB spreca da due passi un pallone destinato al gol se fosse stato toccato, cosicchè il TEAM segna ancora e ancora e ancora, come un toro che vede la Mucca che lo aspetta in fondo al prato…
Una fuga in contropiede di AntonioB porta a 4 le reti de I SOLITI,  e infine il gol de ilpres di rabbia sigilla una prestazione in chiaroscuro dei senzacasacca!
La partita si trascina fino a quando mister Carlos, stanco di essere abbandonato in difesa e stanco dei recuperi solitari sul brasliano, dichara persa la contesa…
 
A fine gara i soliti commenti.
Davide: "Mi soi cuntentu de jocà pe Teamm chi ha bunoa jocatur i’ soi suddisfactu dela mia ‘zioni di gou e cco difesa cusì aperci i muy facile penetrau in porta ccu tottu palune…"
Mister Carlos: "La mancanza di PippoFino si è fatta sentire, soprattutto a livello caratteriale. Abbiamo commesso la solita cazzata di sbracarci sul passivo di 4 gol e abbiamo chiuso peggio del solito. Insomma una partita da archiviare, in attesa che rientri il buon Fino e che Mucca ritrovi la vena per iniettare la profondità della vena dei suoi gol! E posso dire che oggi ilpres non è stato il peggiore in campo!"
Muccapazza: "Muuuuuu, porco MU! Non è possibile che ogni tiro entrasse, MUMUUUUUUUUU! Noi invece abbiamo bruciato tutte le nostre occasioni come bambini che scivolano su una torta di cacca delle mucche svedesi!"
ilpres: "Il problema, oltre la mia ingombrante presenza, è tutta nella testa. Abbiamo fatto del Brasiliano un nuovo Kakà, il nuovo Pato, manco se fosse un giocatore dell’Acireale! In effetti per giocare contro di me, bisontino che non sono altro, non è che ci vuole tutto sto granchè…Quindi finchè non ci entra questo nella testa abbiamo voglia di giocare, ma continueremo a perdere come i cani! Il problema, oltre che fisico, è soprattutto…di testa!"
 
Nello Buttà
 
  Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
 
 
Annunci

La terza partita

TEAM GALANTE –  I soliti + ilpres 10-7 
 
Continua la serie delle sconfitte per "I soliti" che proprio non ne vogliono sapere di portare in porto la vittoria di una partita!
Eppure la squadra giochicchia benino, copre bene tutti gli spazi, concede poco…Però alla fine risulta sconfitta dal TEAM GALANTE che comincia a godere della fama di imbattibile!
Partiamo dalle formazioni. TEAM GALANTE: Nino-Alfio-Enzo-Santo-Davide; I SOLITI: Carlos-PippoFino-Lorenzo-Muccapazza-ilpres.
Pronti via e ilpres torna al gol su azione: Mucca lancia la palla, come fosse un osso per un cane affamato, il bisonte lo insegue, lo controlla e piazza la palla all’angolino basso trafiggendo il portiere in uscita. Commozione in campo e sugli spalti perchè ilpres dedica il gol alla sorella Sazza che l’aveva chiesto con una commovente mail.
Il pareggio del Team non si lascia attendere ma è roccambolesco, quindi mister Carlos decide che bisogna andare a segnare di forza e sbatte dentro il pallone dopo una caparbia azione personale.
Sale di tono la prestazione de I soliti: il punteggio si gonfia lasciando attoniti e spaesati, presi dalle bombe, svegliati di soprassalto, insomma a bocca aperta gli avversari e il pubblico, privo dell’apporto di Zanna bianca lasciato a casa per il gran caldo!
A dire il vero il TEAM si mangia una quantità industriale di gol e concede terribili ripartenze alla corsa scatenata di Muccapazza, il quale spesso si impiduglia i piedi e spreca occasioni d’oro. Ma il buon Mucca è sempre prezioso, specie quando serve al pres la palla per il suo secondo gol personale: la palla gli arriva docile docile dal centro dell’area, la botta è secca e precisa, lo zoccolo del bisonte, o la pinna del balenottero…indirizza la palla d’esterno alla destra del portiere che nulla può!
PippoFino decide di fare il LoGiudice di 15 anni fa e sugli sviluppi di un calcio d’angolo indirizza la palla nel sette andando a disturbare il povero ragno che stava costruendosi la trappola per procacciare il cibo.
In tutto questo accade che anche il Team Galante ritrovi la solita buona dose di fortuna: ben tre gol sono frutto di spiacevoli deviazioni difensive che mettono fuori causa il portiere de I SOLITI; Lorenzo, ferito ad una mano per causa di un piercing mal riuscito, non può far nulla sul tiro "delicato" del Brasiliano e quindi il pareggio è cosa scritta.
A questo punto i soliti problemi de I SOLITI vengono fuori: polmone d’acciaio per ilpres, fine ecstasy per Mucca, ginocchio dolorante per il mister Carlos, piercing per Lollo e alluce valgo per Pippofino! Diversi errori difensivi si susseguono: palle battute di fretta, gente non pronta a ricevere il passaggio, passaggi corti…insomma il solito macello!
Quando suona la chiamata degli ultimi 5 minuti, ilpres e company sono già sotto di uno e con la testa sotto la doccia. Il resto della partita vede i tentativi generosi ma scomposti dei ragazzi di mister Carlos e l’impietoso colpire del TEAM Galante…
 
Alla fine le solite impressioni dei protagonisti.
ilpres: "Nonostante fossi alla mia terza partita sono riuscito a segnare due bei goals! Sono felice come un balenottero davanti un mare di placton, come un bisonte tatanka che guarda il tramonto tra le balle di fieno, come un maialino davanti le bucce delle fave, come un vitellino che ciuccia il latte, come un tricheco che mangia il pesce a primavera, come un bambino col gelato+panna e  come me stesso davanti ad un arancino glassato di Cipriani!!!"
Mister Carlos: "E’ inutile, nel finale sprechiamo tutto ciò che di buono mettiamo all’inizio della contesa e dire che avevo caricato a dovere i ragazzi…Comunque noi non molliamo, attendiamo un ulteriore miglioramento del pres, oggi autore di due bei gol, e il pieno recuper di Lorenzo che con buco alla mano non poteva certo essere il solito cavallo sulla fascia"
Muccapazza: " Stavolta ilpres ed io abbiamo fatto cose discrete, gli ho servito due palloni d’oro che sembrava fieno fresco fresco e infatti il bisonte ha sfruttato le occasioni. Poi sono calata alla distanza, ho sprecato un paio di palloni lanciati dal pres ma purtroppo non avevo più erba in cascina e non sono riuscito a segnare."
Lorenzo: "In settimana volevo incrementare i buchi da tappare, non mi posso fermare ad uno a 30 anni, quindi ho provato a perforarmi la mano riuscendoci senza provare dolore. Certo in porta sembravo Bambi che veniva bersagliato dai proiettili dei cacciatori…"
Di PippoFino non riportiamo nulla perchè se no ci fa causa!
 
A chiudere un commento che sa di presa per il culo che giunge direttamente dallo spogliatoio del TEAM: "Si non vinceru oggi, chisti non vinciunu cchiù!" 
…Attenti, ragazzi…le sorprese sono dietro l’angolo! Muuuuuuuuuuuuuuuuu! …IO SENTA!!!!
 
Nello Buttà
 
  Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
 

La seconda partita

TEAM GALANTE – I SOLITI+ilpres 8-5 
 
Alla seconda uscita del balenottero Deluso un’altra sconfitta che  corrisponde alla seconda sconfitta consecutiva de I SOLITI.
Il Team Galante non fa sconti e infila 8 palloni nella rete della squadra di mister Carlos.
Ma andiamo alle formazioni. Team Galante: Alfio-Santo-Nino-Enzo-Davide; I SOLITI: Carlos-PippoFino-Muccapazza-Lorenzo-ilpres.
Parte bene la formazione di mister Carlos, che passa in vantaggio, difendendo abbastanza bene. Le solite azioni confusionarie mettono in difficoltà i Galanticos Sorpresa.
Poi ilpres viene colpito duro alla caviglia shhhhh!.Si accascia al suolo come un bisonte ferito dai fucili dei pellerossa. Gli sguardi dei compagni si smarriscono di fronte all’animale abbattuto…In lacrime Appena la nube di polvere, che il corpo senza forza del pres solleva appena tocca il manto d’erba sintetica, si dissolve ilpres si risolleva lodando più volte il destino. Ma, sprezzante del dolore lancinante continua la sua partita! Eroico! Arrabbiato
I SOLITI cominciano a perdere lucidità, ilpres non ne ha mai avuta e, in più, è dolorante e il suo misero contributo viene ancor meno!
Così il Team Galante, si fà sotto e pareggia per poi prendere il largo in contropiede.
La sfuriata di Mister Carlos scuote dal torpore i compagni che tenatano di restare appesi al risultato. A questo contribuisce pure ilpres, quando, colpito da una violenta pallonata sotto misura da parte del brasileiro Davide, s’incazza per la seconda volta e lascia partire un istintivo, quanto giustificato, insulto che turba gli animi anche dei giocatori vicini di campo che preferiscono andare anzitempo negli spogliatoi!Sorpresa
La squadra reagisce, sfiora più volte il gol, ilpres prima di essere prossimo ai crampi, spreca due ghiotte occasioni, Lorenzo forse anche qualcuna in più, Erik proprio non c’è…se non a sprazzi, dopo il turno in porta, quando riesce a respirare col naso…Carlos e PippoFino sono baluardi in difesa!
Insomma il punteggio resta 7-5 fino a quando il custode decide di porre fine alla sfida…un attimo di distrazione e al pres tocca l’ennesima pallonata del brasiliano: 8-5 nonostante l’eroico tentativo di fermare il pallone!Arrabbiato
 
A fine gara nonostante la sconfitta, la delusione non è nei visi de I SOLITI.
Mister Carlos: "Non abbiamo giocato male, anzi! Rispetto ad una settimana fa abbiamo tenuto meglio in difesa, non ci siamo sbracati troppo. Ilpres finchè non è stato toccato duro, non ci eravamo accorti neanche giocasse, tanto era inutile. Poi l’abbiamo capito perchè in porta ha preso tre o quattro gol assurdi…MA ormai la sfida è questa: tenatere di riportarlo a livelli di gioco di un decennio fa, quando almeno rotolava vicino al pallone…adesso rotola più lentamente e tutto è più diffcile!"
Pippofino: "Abbiamo tenuto un pò di più, certo…il nostro handicap è quello…col balenottero siamo sistematicamente in difficoltà. Ma ormai il mister non vuole buttarlo via…quindi…Stringiamo i denti, soffriremo ancora, ma riusciremo a compiere l’impresa…Annibale riusci a superare le Alpi con gli elefanti?!… noi riusciremo a far segnare il balenottero e a fargli recuperare un pò di smalto perduto!"
Infine Lollo: "Oggi non ce ne andava bene una! Abbiamo tentato in tutte le maniere di segnare, ma la porta sembrava piccola piccola…e dire che il pres occupava la nostra almeno in larghezza, eppure agli avversari entrava di tutto. A me poi facevano male le gambe, perchè questa settimana sono stato accovacciato a vedere quadri…"
 
Nello Buttà 
 
  Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Il ritorno…

TEAM Galante – I soliti+ilpres 15-7

Ieri alle 22.15 si è assistito all’evento della stagione!
Dopo una pausa di oltre 1 anno e mezzo, ilpres ha ricalcato l’erba sintetica di un campo di calcetto! 
Sotto gli occhi dei fans il "balenottero" ha sciorinato una prestazione degna di Maradona post-Cuba!
Entusiasti i compagni di squadra…che hanno potuto giocare di più, in quanto ilpres si alternava in porta con una certa frequenza!
Le squadre in campo: Alfio-Nino-Davide-Santo-Enzo contro Carlos-PippoFino-Muccapazza-ilpres-Lorenzo.
Partita che rimane equilibrata fino al 7-5 per il quintetto Galante, poi inizia lo show del "polmone d’acciaio" cui sono costretti a ricorrere i compagni del pres, che per respirare cercava l’aria fresca di montagna lasciandoli perennemente in difficoltà. Nonostante questo, nonostante gli 8 gol di differenza finale, i ragazzi dell’equipe medica hanno dato l’ok al pres che viene riconfermato per la partita di giovedì prossimo!
Commovente il gesto di Muccapazza che cede il pallone al pres in occasione di un calcio di rigore. Visibilmente emozionato, con la tremarella alle gambe, ilpres torna al gol dopo il lungo periodo di inattività! In visibilio i suoi fans che hanno ricevuto a fine gara il lenzuolo-magliatta con cui il pres si è avvolto per giocare.

A fine gara abbiamo raccolto le impressioni del coach Carlos: "In effetti ci siamo sbracati dopo che la pressione arteriosa del pres è arrivata alla soglia massima. Il balenottero si è ben comportato, ha colto un palo e ha sfiorato la rete diverse volte. Con 30-40 kg di meno sarebbe un gran bel maialino, certo..deve lavorare! per tornare ai suoi livelli. Gli infortuni ci hanno falcidiato alla fine Fino aveva la caviglia in disordine, che accampagnata alla testa perennemente in confusione gli ha fatto perdere la testa, Mucca quando gli sale il sauro diventa pazza di nome e di fatto, Lorenzo ha corso tanto spesso mal servito e a me faceva male il ginocchio…Gli otto gol di scarto non ci stanno! Sapremo rifarci!"

Buona prova da parte di Muccapazza: "Effettivamente ho giocato una buona partita. Il rientro del pres mi ha sconvolto a tal punto che ho giocato al massimo delle mie possibiltà. Sono abbastanza muuuuuuu muu muuuuuuu!!!"
Volevamo intervistare il pres, ma a fine gara si è dovuto intrattenere ancora in campo per l’ultima partita…avevano smarrito il pallone!!!

Nello Buttà

 

  Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Ennesimo Capitombolo!

 Salti MORTALI!

Le preghiere e le speranze dei cittadini acesi si sono avverate…
In occasione dell’ennesima prestazione brillante  della squadra della vicina "metropoli"
l’amato DG Lo Monaco si esibisce in uno spettacolare quanto meraviglioso capitombolo dai gradoni
…come a sottolineare il felice momento della sua squadra!

 

 Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

 

V Giornata Fantacampionato

Italia – Acireale 4-2
 
Niente da fare per i ragazzi di mister L. che incassano la seconda sconfitta consecutiva.
La Nazionale italiana si impone con facilità e il risultato lo dimostra.
Nonostante questo il pubblico acese è rimasto in visibilio per aver potuto apprezzare da vicino le giocate di grandi campioni al Tupparello. Splendidi il terzo e il quarto gol, frutto di tiri con effetti speciali. Il terzo gol nasce da un’azione personale di totti che da solo affronta l’intera difesa granata e la beffa sfruttando la carambola a tre sponde con il piede di un difensore che impaurito si gira al momento del tiro del capitano della Roma.
Il quarto gol di Del Piero si può annoverare tra i gol più belli della sua personale galleria: tiro da 25 metri a girare che si insacca alle spalle di Balducci dopo aver sfiorato impercettibilmente la schiena di un giocatore acese.
Il resto della partita è contorno, se si eccettuano le due punizioni che fissano il risultato del primo tempo: 1-1. L’Acireale passa clamorosamente in vantaggio con una punizione di Magrini che insacca alle spalle di Buffon distratto dalle ragazze PonPin messe a bordo pista, il pareggio dell’Italia è frutto del tiro di Pirlo che ridicolizza Balducci proteso in un tuffo a saponetta.
Nella ripresa era ancora l’Acireale che passava in vantaggio con Leo Nardi con un tiro da fuori che Buffon meppure vedeva in quanto impegnato a aprlare con la Seredova importunata dal presidente Maximino che voleva farla posare per un calendario benefico in favore della Mensa di S.Camillo.
Il pareggio dell’Italia avveniva su rigore concesso dall’arbitro tunisino Al-Novistè, che vede un impercettibile colpo di mano dell’inesperto comico Castiglia, schierato per la sua amicizia con Del Piero e con Totti nata ai tempi del libro sulle barzellette.
C’è tempo per il consueto lancio festosi di tavole del cesso, sedili e bottigliette, oltre che dei festeggiamenti calorosi a MAximino inondato dall’affetto dei sempre più entusiasti tifosi granata.
Spendidi pure il numero comico a fine gara degli STUNTMEN che simulano una risa da bar adentro l’area di rigore  con tanto di inseguimento della polizia con l’affascinante poliziotta femme-fatal che corre stile "Bay-watch" attizzando gli animi degli allupati sostenitori della curva.
Maximino aveva organizato pure lo spettacolo degli sbandieratori del 10° TUSCULANO ma questi sono stati messi a fare i segnalinee perchè il barcone che doveva portare la terna arbitrale dalla  Tunisia si è rovesciato e l’unico ad arrivare è stato soltanto l’arbitro.
Insomma un sano pomeriggio sportivo nonostante la sconfitta.
Alla fine Orazio frizzi ha oferto un pezzo di focaccia azima a tutti i partecipanti che son tornati a casa più forti di prima e sicuri che lo loro squadra vincerà il resto di tutte le partita così come aveva fatto all’inizio del torneo.
 
Commento a cura di Vero Macarifussi
 

III Fantagiornata

 Acireale Vicenza 2-0

Continua irresistibile la marcia dell’Acireale in questo Fantacampionato. Nulla da fare per il malcapitato Vicenza che si presentava con maggior numero di ultras mai visti al tupparello: ben 2000 unità.

La partita non aveva storia perchè sin da subito i ragazzi di Mister L. passavano in vantaggio con Prete che d’istinto metteva dentro una corta ribattuta del portiere Sterchele sul tiro di Torachiki.

A quel punto gli ultrà ospiti si esibivano in una coreografia pazzesca: tutti con la lingua di fuori per proclamare chi avesse la Linguagrossa!

Gli scontri con la polizia a quel punto erano inevitabili e dagli altri settori dello stadio non si pensava ad altro se non a puntare sul ferimento di qualche divisa blù.A farne le spese era un povero agente del commissariato acese che veniva stordito dal Vikingo, noto capo ultrà vicentino, che gli alitava addosso tutto il vino bevuto per accompagnare il Gatto arrosto mangiato durante il viaggio verso la Sicilia.L’agente Lionello ne avrà per una trentina di giorni.

A tutti sfuggiva la rete del raddoppio firmata da LeoBastiao, il brasiliano compagno di Ronaldino ai tempi dell’asilo, che è qui sol perchè il presidente Maximino  ha trovato l’accordo col pallone d’oro, oggi campione annoiato del Barcellona, squadra che milita in C2, che si è detto pronto a trasferirsi ad Acireale purchè Maximino non gli  indichi la strada per raggiungere Acireale perchè vuole riuscirci da solo anche sbagliando strada!

Non possiamo neppure descrivere il gol perchè non lo ha visto davvero nessuno.

La partita finiva 2-0, ma la polemica divampava negli spogliatoi, quando Mister L. dichiarava che il presidente lo aveva abbandonato nel chiedere  a tutta la curva da dove venisse l’arbitro. Era il sempre più immenso Orazio Frizzi, team manager acese, a gettare acqua sul fuoco e a smorzare i toni della polemica assumendosi la responsabilità di accertare che l’arbitro fosse il figlio di Geranio, segnalinne che fu protagonista 2 anni fa di uno sciagurato gol annullatto al Cardinale milingo, che poi decise di sposarsi per protesta contro il Vaticano e il commissario tecnico Ratzinger.

La prossima partita sarà contro il YoungBoys di Lugano, nuovamente in casa.

 

dall’inviato Vero Macarifussi